Richard Mille- Sihh 2013: Tourbillon G-Sensor RM 036 Jean Todt Limited Edition

Legato a doppio filo al mondo dell'automobilismo, Richard Mille ha dato il suo aiuto al problema della sicurezza stradale, supportando l'amico Jean Todt e l'organizzazione mondiale “FIA Action For Road Safety” sviluppando un orologio in grado di offrire una soluzione tangibile a questo problema. Il risultato è la messa a punto di un meccanismo capace di interpretare le costrizioni fisiche avvertite dal corpo durante le decelerazioni rapide per avvertire il conducente dei pericoli lungo la strada. Si tratta di un sistema brevettato sviluppato dalla Audemars Piguet (Renaud & Papi) in esclusiva per Richard Mille.

Scheda tecnica

Cassa: titanio di forma tonneau (50 x 42,7 mm).

Lunetta: titanio con 12 viti.

Corona: con pulsante coassiale (tre posizioni: carica, neutrale e rimessa dell'ora).

Pulsante: al 9 per resettare il G-sensor.

Vetro: zaffiro antiriflesso.

Fondello: serrato a vite con vetro zaffiro.

Impermeabilità: 5 atmosfere.

Quadrante: trasparente in zaffiro, indici a cifre arabe con punti luminescenti, lancette a bastone scheletrate, gabbia del tourbillon con piccoli secondi al 6, scala G-sensor al 12, con zona verde (decelerazione sicura per il conducente) o rossa decelerazione critica).

Movimento: meccanico a carica manuale, calibro RM036, platina in nanofibra di carbonio scheletrata, 21.600 alternanze/ora, riserva di carica di 70 ore circa.

Cinturino: caucciù.

Edizione limitata a 15 esemplari.

 

Translate »
Web
Analytics