Dove e come nasce un orologio

Se tutti gli appassionati potessero avere l’opportunità di visitare le fabbriche e i luoghi dove vengono ideati e realizzati i loro amatissimi segnatempo sicuramente rimarrebbero a bocca aperta e stupiti da questi ambienti e riserverebbero ai propri orologi maggiori attenzioni e cure negli anni a venire. Vedere con i propri occhi come lavorano gli orologiai di famose Maison svizzere e tedesche, con quanto amore, passione e manualità realizzano un orologio, dal più semplice al più complicato, rende chiaro quanto sforzo ci sia nella progettazione, nel lavoro di costruzione di un meccanismo, in quello di una cassa o di ogni singolo componente. Questo aiuta a comprendere il perché di certi costi e a sentirsi ancor più responsabili nel custodire e mantenere bene gli orologi, anche per rispettare i valori posti alla base della loro realizzazione. Per questo sarà bene scegliere delle mani sapienti e coscienziose nelle quali riporre il proprio orologio nel corso della sua vita. Mani e capacità che si trovano solo in quelle persone che hanno fatto dell’orologeria un loro stile di vita, alla quale hanno dedicato giorni, settimane, mesi e anni, che con umiltà, dedizione e aggiornamenti continuano a portare avanti una passione tramandata da padri o datori di lavoro o per un puro interesse coltivato da sempre. Un partner di fiducia lo si individua attraverso il parlare, visitare e frequentare i negozi specializzati che da sempre offrono i migliori servizi, che sono buoni consiglieri nelle scelte, che raccontano come è il mondo dell’orologeria, che portano i loro clienti a visitare questi mondi silenziosi e operosi, spesso racchiusi in posti dove natura e ambienti incontaminati cullano queste arti. Ed è per questo che consiglio ai molti orologiai di visitare quei luoghi per assaporare l’ambiente dove trovano origine queste passioni, poter riflettere sul proprio modo di lavorare e valutare in tutta sincerità se la loro filosofia si sposa con le origini. Una sana cultura unita a una buona istruzione sono alla base di ogni professione. Non si impara mai abbastanza, e credetemi, nonostante io abbia visto questi luoghi nei decenni della mia professione e vi abbia speso giorni e giorni ad apprendere, fa sempre un bell’effetto tornarci per una visita o per accompagnare amici e appassionati, perché tutto si ammoderna e la ricerca prosegue anche in quei luoghi che sembrano incantati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics