Blancpain realizza i primi 30 Fifty Fathoms Automatique

Blancpain realizza i primi 30 Fifty Fathoms Automatique

Il modello è stato lanciato al passato salone dell’orologeria Baselworld ed è già apparso sulle pagine de L’OROLOGIO 160, nella nostra vetrina dedicata agli orologi “acquatici”.

La notizia è che la Blancpain ha esposto i primi 30 esemplari di questa nuova produzione al Salone Nautico di Cannes, per festeggiare i primi 30 anni di questa manifestazione, che la vede protagonista da tre anni a questa parte. Per l’occasione, la Casa ha chiamato in gioco Gianluca Genoni, recordman mondiale di apnea (141 metri in assetto variabile), che si è immerso al largo della costa azzurra per recuperare, nientemeno che dalle mani di Marc Hayek (Presidente di Blancpain) il primo esemplare del Fifty Fathoms Automatique, a lui destinato con tanto di dedica. Naturalmente Hayek disponeva di bombole ed erogatore, al contrario di Genoni, che si è immerso in tutta tranquillità fino a 30 metri. Nelle foto, vediamo due momenti dell'immersione dimostrativa del campione del mondo.

Ma venendo all’orologio in questione, ecco quello che ne scrive Maurizio Favot sulla vetrina de L’OROLOGIO 161. Per fare conoscenza con il resto della collezione (che comprende anche un cronografo e un tourbillon), occorre attendere ancora una settimana, quando sarà in edicola il numero 161, con sei pagine di articolo dedicato alla storica collezione di subacquei Blancpain, rinnovata in questo 2007.

Da L’OROLOGIO 161:

Blancpain

Fifty Fathoms Automatique

Ref. 05015.O.0.011.030.N.052.A

Nel 1952 il capitano Bob Maloubier e il luogotenente Claude Riffaud vennero incaricati dal Ministero della Difesa francese di organizzare una speciale unità denominata nageurs de combat (nuotatori da combattimento), votata ad attività subacquee “estreme”. Per l’occasione fu richiesto alla Blancpain di approntare un orologio all’altezza della situazione, e la Maison s’impegnò a fondo, creando l’anno successivo quello che sarebbe presto diventato uno degli archetipi storici dell’orologeria subacquea. Denominato Fifty Fathoms per la sua impermeabilità (la resistenza dell’esemplare originale era per l’appunto di 50 fathoms, in Italia comunemente tradotto con “braccia”, pari a 91,44 metri), il modello è stato più volte rivisto dalla Maison, con impermeabilità accresciuta a 300 metri nel 1997, un’edizione speciale per il cinquantesimo anniversario nel 2003, e la recente reinterpretazione che prevede, oltre all’Automatico qui in esame, anche un Cronografo Flyback e addirittura un Tourbillon Volante. Le caratteristiche che fecero la fortuna del capostipite sono naturalmente rispettate: la grande ghiera girevole, le lancette e gl’indici sovradimensionati luminescenti sono ancora i protagonisti!

La dotazione tecnica

La Blancpain continua a perfezionare uno dei suoi modelli-feticcio. In questo caso, oltre a tanti particolari, cè anche un nuovo calibro di Manifattura. Si tratta del 1315, a carica automatica, derivato dal manuale 13R0 presentato nell’ottobre 2006. Dotato di 3 bariletti, questo movimento vanta una riserva di carica di circa 6 giorni.

Translate »
Web
Analytics