Orologio dell'Anno 2014

Si è chiusa con successo la terza edizione del premio “Orologio dell’Anno”, assegnato da L’OROLOGIO insieme ai suoi lettori. Quest'anno le preferenze ono andate perlopiù a orologi eccezionali, quasi dei fuoriserie. E non poteva essere altrimenti quando in gara hai il più complicato orologio da polso Patek Philippe, una sontuosa Grande Sonnerie di Jaeger-LeCoultre e un tourbillon da sogno come il Malte Scheletrato di Vacheron Constantin. Ma il premio 2014 evidenzia anche una scelta di campo: la ricerca e i nuovi materiali. Appartengono a questo filone il Monaco V4 Tourbillon di TAG Heuer, lo Zenith El Primero Lightweight e il Royal Oak Concept GMT Tourbillon di Audemars Piguet. L'amore per il classico, tutto italiano, si traduce nella scelta del Lange 1815 e degli intramontabili Rolex SeaDweller e Omega Speedmaster, ma anche nel premio a Tissot, con un orologio che richiama un'estetica anni '80. Il rapporto/qualità nella fascia più alta di prezzo, sopra ai 10.000 euro, ha riconosciuto l'operazione di rinnovamento portata avanti da Montblanc nell'ultimo anno. Nella categoria Donna, infine, ha trionfato la nuova collezione tutta al femminile di una Casa che esprime al meglio il savoir-faire italiano, in gioielleria così come in orologeria.

Translate »
Web
Analytics