Rolex e la Mostra Internazionale di Architettura
La Biennale di Venezia

 

Rolex

 

Rolex, profondamente impegnata nel mondo dell’architettura sin dagli anni 60, è orgogliosa di confermare il ruolo di Partner esclusivo e Orologio Ufficiale della 15esima Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia. Questa edizione, curata dall’innovativo architetto cileno Alejandro Aravena, è la seconda delle tre rassegne della Biennale di Architettura (2014-2016-2018) sponsorizzate da Rolex."Rolex ha una storia ricca, alla cui origine stanno le visioni del fondatore Hans Wilsdorf, che ha instillato nel DNA dell’azienda l’importanza di forgiare il futuro attraverso l’innovazione e di farlo in maniera eccellente ad ogni livello, in ogni più piccolo dettaglio", ha dichiarato Gianpaolo Marini, Amministratore Delegato di Rolex Italia. "Fu così che egli creò un'architettura del tutto nuova per la cassa dell’orologio, che divenne per la prima volta impermeabile e che avrebbe cambiato la storia dell’industria orologiera. Si chiama ‘Oyster’ come l’ostrica cui è ispirata – e festeggia quest’anno il 90esimo anniversario. Da allora non abbiamo mai smesso di perfezionare i movimenti, le funzioni e di far evolvere l’estetica, ma quell’idea brillante è sempre la stessa ed ha sconfitto il tempo, così come fanno gli edifici di grande architettura". In 50 anni, Rolex si è avvalsa del contributo di architetti di chiara fama per la progettazione di edifici in grado di esprimere i rigorosi standard di funzionalità, precisione ed estetica propri dell’azienda. Dopo l'apertura nel 2010 del famoso Rolex Learning Center, fatto costruire per l’Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne in Svizzera dallo studio giapponese SANAA, Rolex ha progettato e realizzato un nuovo Service Centre a Milano, curato dallo Studio Albini, in cui si trovano integrate le ultime innovazioni in campo architettonico. La Casa ginevrina ha inoltre commissionato all’architetto giapponese Kengo Kuma il Service Centre di Dallas, in Texas, che aprirà nel 2017. L’edificio, a forma di torre elicoidale, espone i suoi diversi livelli come un mazzo di carte leggermente aperto a ventaglio, ove giardini e interni sembrano fondersi in un tutt’uno armonico. Dal 2002, inoltre, Rolex sostiene le future generazioni di architetti attraverso il programma filantropico Rolex Méntor and Protégé. Questa iniziativa coinvolge alcuni tra gli architetti più famosi del mondo che offrono il loro tempo e il loro sapere a giovani artisti di talento in un anno di mentorato e scambio creativo. Tra gli illustri consulenti coinvolti finora nel programma figurano personalità come Frank Gehry, Daniel Libeskind e Ryue Nishizawa, mentre Álvaro Siza, Kazuyo Sejima (co-direttore di SANAA) e Peter Zumthor vi hanno partecipato in veste di Maestri. Sir David Chipperfield, che nel 2012 è stato curatore della 13. Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia, sarà il Mentor per questo biennio. Rolex è quindi sempre più attiva nel mondo delle arti e contribuisce ampiamente al riconoscimento di artisti e di istituzioni d’eccezione, che condividono la sua stessa passione per la perfezione e l’eccellenza, concorrendo a preservare nel tempo il patrimonio artistico e fornendo un contributo che non ha eguali nello sviluppo a lungo termine della cultura nel mondo.

Translate »
Web
Analytics