Richard Mille alla Le Mans Classic 2016

In omaggio all'ottava edizione della Le Mans Classic, Richard Mille – in qualità di partner principale e cronometrista ufficiale – ha presentato l'orologio RM 11-02 dedicato all'evento, un’ edizione limitata di 150 esemplari, con i colori della storica gara. Diversi i momenti che hanno intrattenuto gli appassionati nel corso delle tre giornate della manifestazione, dall'8 al 10 luglio, dal ritorno del Gruppo C Racing (vetture dal 1982 al 1993) - che rappresenta l’età d’oro dell’endurance con più di 40 automobili in pista - alla partenza della Little Big Mans (cui ha dato il via il velocista jamaicano Yohan Blake, ambasciatore Richard Mille) - che offre a piloti molto giovani (dai 6 ai 10 anni) la possibilità di sperimentare una griglia di partenza proprio come gli adulti e di guidare sul circuito storico Bugatti - fino all'inizio ufficiale della gara con la bandiera francese sventolata dal cantante, autore, compositore e produttore Pharrell Williams, anche lui amico del brand. Un migliaio di piloti si sono alternati giorno e notte al volante delle 550 vetture iscritte. Tra di loro grandi nomi dello sport automobilistico e della 24 Ore di Le Mans, come i campioni Henri Pescarolo, Gérard Larrousse, Éric Hélary, o ancora Romain Dumas, vincitore dell’edizione 2016. 180 club e 8.500 vetture di 60 costruttori si sono riuniti per celebrare sia il 100° compleanno della BMW che il 50° anniversario della prima vittoria della Ford GT40 alla 24 Ore di Le Mans. Altri sono stati i momenti salienti del week-end tra cui l’asta Artcurial Motorcars e il prestigioso concorso Le Mans Heritage Club composto da 24 vetture selezionate, tutte partecipanti della 24 Ore di Le Mans a partire dal 1923. Anche gli autocarri sono stati onorati con una mostra speciale della Federazione francese dei veicoli d’epoca (FFVE), dedicata al trasporto delle scuderie da corsa.

Translate »
Web
Analytics