A. Lange & Söhne – Datograph Perpetuo Tourbillon

ALS_740_036_FS_a6

L’ultima creazione della A. Lange & Söhne combina tre complicazioni e cinque funzioni supplementari. A tal proposito, va sottolineato come la più grande sfida nello sviluppo di un orologio con molteplici complicazioni risieda proprio nella perfetta interazione tra i diversi meccanismi complessi, inseriti in un design armonioso. Il suo quadrante nero in argento massiccio contrasta esteticamente con la cassa in platino da 41,5 millimetri di diametro, nonché con le lancette e gli indici realizzati in oro rodiato. Questo pregevole orologio è inoltre prodotto in una serie limitata di 100 esemplari. Il nome Datograph identifica un cronografo con ruota a colonne, contatore dei minuti saltanti esattamente, funzione flyback e l’iconico grande datario a doppia finestrella Lange. Per poter effettuare cronometraggi brevi e precisi, i progettisti sono ricorsi alla costruzione del Datograph Up/Down, che fa confluire tre grandi conquiste tecniche della costruzione del cronografo in un unico orologio, ovvero la ruota a colonne, che garantisce la regolazione affidabile di tutte le funzioni del cronografo, il contatore dei minuti “saltanti esattamente”, che indica con precisione il tempo cronometrato, e infine il meccanismo flyback, che consente misurazioni del tempo in rapida successione con tempi di reazione estremamente brevi. La denominazione Perpetuo, dal canto suo, rimanda al calendario perpetuo “saltante esattamente”, con indicazione delle fasi lunari. Tutte le indicazioni del calendario perpetuo, che,comprendono (oltre alla data) anche le indicazioni del giorno della settimana, del mese e dell’anno bisestile nei quadranti ausiliari, avanzano saltando esattamente e sono pertanto sempre perfettamente leggibili. Il meccanismo deve essere anticipato di un giorno solo il 1° marzo dell’anno secolare 2100. Inoltre, grazie all’elevata precisione meccanica, l’indicazione della fase lunare presenta uno scarto di un giorno rispetto al ciclo effettivo della lunazione solo dopo 122,6 anni. Tre pulsantini correttori consentono la regolazione separata dell’indicazione della fase lunare, del giorno della settimana nonché dell’avanzamento combinato dell’indicazione del mese e dell’anno bisestile. Se l’orologio è rimasto fermo per pochi giorni, tutte le indicazioni del calendario possono essere fatte avanzare facilmente insieme tramite il pulsante di correzione rapida. A tutto ciò va aggiunta l’affascinante meccanica del tourbillon, che si offre allo sguardo attraverso il fondello in vetro zaffiro e al ponte aperto sul tourbillon stesso. Qui, all’interno della gabbia filigranata, l’intero scappamento ruota una volta al minuto attorno al suo asse. Questo moto rotatorio compensa l’influsso negativo della forza di gravità sul bilanciere con eccentrici. La spirale del bilanciere a oscillazione libera realizzata in Manifattura assicura un’eccellente stabilità di marcia per l’intera durata di carica di 50 ore. Un’indicazione della riserva di carica integrata alla fine della scala tachimetrica ricorda la tempestiva ricarica dell’orologio. Il bilanciere oscilla per la prima volta in un tourbillon Lange a 18 000 anziché alle abituali 21 600 alternanze all’ora. Questa scelta si è resa necessaria per poter indicare al quinto di secondo esatto il tempo cronometrato. Quando si estrae la corona il meccanismo di arresto dei secondi, brevettato, blocca istantaneamente il bilanciere all’interno della gabbia del tourbillon. Tuttavia, non solo lo sviluppo, ma anche la rifinitura e il montaggio del calibro L952.2, composto da 729 componenti, pongono grandi sfide alla Manifattura Lange. Solo gli orologiai dotati di maggior talento riescono infatti a superare gli innumerevoli ostacoli verso l’impeccabile interazione dei diversi meccanismi. Ciò richiede una grandissima esperienza, virtuosismo, concentrazione e pazienza. Quindi, anche nel Datograph Perpetuo Tourbillon è possibile apprezzare la grande attitudine della Casa tedesca nel continuare a evolversi e nello spingersi sempre fino ai limiti dell’orologeria meccanica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics