I numeri di Rolex

I numeri di Rolex

Forse è passata sottogamba perché un po' deludente. Ma la notizia che la Rolex afferma di non voler festeggiare il proprio centenario è non solo fondata, ma ha anche una sua spiegazione razionale, supportata da alcuni dati. Vediamoli, anticipando quello che è l'incipit dell'articolo in uscita sul prossimo numero de L'Orologio (a firma di Paolo Gobbi), dedicato ai modelli che la Casa ha presentato a Basilea 2007 (e con le istruzioni per l'uso del nuovo Yachtmaster...).

<<...Chiariamo immediatamente la questione: alla domanda “Con quale orologio celebrerete il vostro centenario?” la risposta ufficiale è stata “Non abbiamo nessuna intenzione di celebrare il nostro centenario e tantomeno di realizzare un modello celebrativo dello stesso!”. Verrebbe da chiedersi: perchè?

Per fornire una risposta seria bisogna tentare di entrare nella mentalità Rolex. La Casa ginevrina, infatti, da sempre rifugge qualsivoglia tipologia di serie limitate o speciali (le poche che vengono considerate tali in realtà sono state “opera” dei vari distributori locali e non della Casa madre), ritenendole tutto sommato “contrarie” alla propria filosofia costruttiva basata sulle massime uniformità, qualità e prestazione.

Per capire meglio l’ambito nel quale ci muoviamo, bisogna ricordare che la Rolex è un’azienda che da sola vende quanto interi gruppi orologieri messi assieme, e giustamente non segue le politiche commerciali e di marketing necessarie, se non indispensabili, a realtà ben più piccole sia nei pezzi prodotti che nel fatturato. I numeri ci vengono in soccorso per capire meglio quanto detto fino ad ora. La Rolex teoricamente commercializza bel oltre 700.000 orologi all’anno (ad aiutarci in questa stima vengono ad esempio i dati del COSC, che nel 2005 ha certificato 667.080 movimenti Rolex, ai quali vanno aggiunti tutti i modelli non-COSC e i Tudor), mentre ad esempio la Vacheron Costantin arriva a circa 17.000 pezzi all’anno, la IWC conta 50.000 pezzi (dichiarati nel 2003), la A. Lange & Söhne raggiunge appena i 5.000 pezzi/anno (dichiarati nel 2004). Ancora un confronto ci dà l’idea della grandezza di questa Casa: la Patek Philippe nei suoi primi 150 anni di storia ha prodotto in totale circa 600.000 orologi, quindi meno della produzione annuale Rolex!...>>

...Basta a crederci? Staremo a vedere...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics