Breguet: grande complicazione di eccezione

Il Breguet Marine Équation Marchante 5887 presenta una delle complicazioni orologiere più
rare e affascinanti. Consente di indicare il tempo solare medio – ore e minuti civili – rispetto al vero tempo solare – ore e minuti solari attraverso due lancette separate. La lancetta solare marciante, decorata con un sole dorato sfaccettato, propone l'indicazione diretta dei minuti del tempo solare, una grande comodità che fa guadagnare tempo. Questa semplicità apparente in realtà nasconde una realizzazione sofisticata, che pochi orologiai sono in grado di compiere. La lancetta dei minuti solari deve infatti rispondere a due imperativi: deve marciare in maniera convenzionale sul quadrante, esattamente come la lancetta dei minuti civili, ma si deve allontanare ogni giorno da quest'ultima di un valore variabile secondo l'analemma per indicare l'equazione del tempo. Breguet ha ottenuto questo risultato dotando la lancetta solare marciante di un ingranaggio differenziale, animato da due fonti di rotazione funzionanti in modo completamente indipendente; la rotazione dei minuti civili e quella controllata dalla leva a contatto con la camma di equazione che, a sua volta, effettua un giro all'anno. Breguet ha sviluppato una camma di equazione estremamente fine, supportata da un disco in zaffiro trasparente, che serve anche per la correzione dell'equazione del tempo mensile.
Alla complessità dell'indicazione dell'equazione marciante, si aggiunge un calendario perpetuo. Due finestrelle, situate rispettivamente fra le ore 10 e le ore 11 e fra l'1 e le ore 2, indicano rispettivamente i giorni della settimana e i mesi e l'anno bisestile. Il datario si trova all'interno del giro delle ore ed è indicato grazie a una lancetta retrograda. Il calibro automatico 581DR è anche di dotato di touribllon 60 secondi con spirale in silicio del bilanciere.
È realizzato in oro rosa o in platino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics