Sihh 2019: Roger Dubuis Excalibur One-off

Uno degli ultimi modelli nati all’interno della celebre collezione Excalibur di Roger Dubuis è stato ispirato dai partner della Maison Lamborghini Squadra Corse e Pirelli. Stiamo parlando dell’orologio pluricomplicato Excalibur One-off, che si rifà nel design alla supercar Lamborghini SC18 Alston, la prima hypercar creata dalla squadra corse di Lamborghini e sviluppata esclusivamente per la guida in circuito. Seguendo la stessa filosofia di design di Lamborghini Squadra Corse, gli ingegneri Roger Dubuis hanno creato un segnatempo ispirato ai codici estetici e allo stile aggressivo tipici dell’azienda italiana: linee pulite e precise, grande profondità e carrozzerie scintillanti. Dal canto suo Pirelli, azienda leader nel campo degli pneumatici, sin dal 1963 monta le sue gomme su tutte le Lamborghini che vengono prodotte e attualmente realizza pneumatici su misura, appositamente progettati per offrire il meglio in termini di performance, tenuta e sicurezza per i vari modelli di auto della casa di Sant’Agata Bolognese. Contraddistinti da una “L”, questi pneumatici sono sviluppati allo scopo di accentuare le prestazioni dell’auto garantendo al contempo un’esperienza di guida unica, sia su pista che su strada. L’Excalibur One-off adotta un particolare cinturino con il simbolo della “L”, caratterizzato da dettagli che rimandano alle prese di raffreddamento tipiche delle Lamborghini ed è disegnato per massimizzare traspirabilità e resistenza. La struttura del cinturino è composta da fibre di nylon, esattamente come quelle che si trovano nella struttura interna degli pneumatici Pirelli. Proprio la grande esperienza degli ingegneri Pirelli ha aiutato Roger Dubuis a migliorare la qualità del cinturino dotandolo di un’ottima resistenza alla torsione e alla trazione, che rende possibile un particolare effetto scheletrato attraverso una traforatura estesa. L’Excalibur One-off è animato dal terzo calibro appositamente realizzato per un segnatempo nato da questa tripla collaborazione, ovvero il movimento meccanico RD106SQ con doppio tourbillon volante inclinato a 90°. Costruito come il motore di una supercar, esso riproduce la geometria a V dei motori Lamborghini. Roger Dubuis, maestro della complessità degli organi regolatori dei movimenti meccanici, gioca con le tre dimensioni posizionando ogni componente su un livello diverso e sovrapponendolo agli altri, e inclinando il cuore dell’orologio. L’avanguardistico doppio tourbillon volante è assemblato su due piani inclinati di 90° l’uno rispetto all’altro e collegati da un differenziale. A ore 12 l’Excalibur One-off presenta un doppio disco delle ore saltanti con una lancetta per i minuti e un contatore delle ore saltanti (come sulle Lamborghini, dove una lancetta segna il numero di giri e un contatore mostra la velocità). Il movimento è incorniciato da componenti in vetro zaffiro che ricordano i contagiri di un’auto. Ancora un altro omaggio alla Lamborghini SC18 Alston è il selettore di funzione (utile per cambiare le impostazioni dell’orologio -W = carica, S = regolazione dell’ora) che ricorda quello presente sulle supercar per cambiare modalità di guida – una funzione inedita e divertente per questo nuovo segnatempo. Una costruzione di tale complessità ha richiesto la riprogettazione e l’adattamento di ogni strumento utilizzato per la finitura dei componenti per rispondere agli standard del Poinçon de Genève. Lamborghini Squadra Corse è nota per la sua abilità nell’impiego della fibra di carbonio, materiale utilizzato in molte delle sue creazioni e in particolare nella supercar SC18 Alston, che infatti è stata anche definita “l’irripetibile capolavoro Lamborghini in fibra di carbonio”. La robusta cassa da 47 mm dell’Excalibur One-off presenta carbonio SMC all’interno della sua struttura e in quella di flangia e ponte, nonché una carrure in tessuto di fibra di carbonio. Questa scelta riflette la nota abilità sia di Roger Dubuis che di Lamborghini Squadra Corse nell’utilizzare questo materiale, noto per la sua resistenza e leggerezza. La ceramica, un altro materiale legato al mondo dell’auto e ampiamente utilizzata per i freni delle supercar, è impiegata nella tonalità del nero sulla lunetta e in quella del rosso lacca per gli indici dei minuti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics