I 125 anni del nome Omega

Insieme all’invenzione del calibro 19 linee “Omega”, nel 1894 nasce anche uno dei nomi più importanti dell’orologeria. 125 anni dopo, l’azienda festeggia l’anniversario con un evento a Bienne, in Svizzera. La celebrazione è stata ospitata presso il Museo Omega, dove gli ospiti hanno potuto rivivere il viaggio intrapreso dalla Maison attraverso i momenti chiave della sua storia. Prima di chiamarsi Omega, la prima manifattura dell’azienda era stata aperta nel 1848 da un giovane orologiaio, Louis Brandt. Quasi 50 anni dopo, nel 1894, i suoi due figli LouisPaul e César inventano un nuovo movimento, quel calibro 19 che decidono di chiamare “Omega” come la lettera dell’alfabeto greco, a rappresentare il massimo traguardo. Sulla scia di questo successo, nel 1903 l’azienda viene ribattezzata “Omega”. Raynald Aeschlimann, Presidente e Ceo del marchio ha accolto gli ospiti dell’evento: “Oggi siamo davvero orgogliosi di rappresentare un nome così iconico. Omega è l’unico marchio ad aver ereditato il nome da un movimento, una conferma della nostra completa dedizione all’arte della precisione. Si tratta però di un nome rinomato anche in molti altri campi, dagli allunaggi ai Giochi Olimpici passando per i film di James Bond e per l’esplorazione dell’oceano. Questo anniversario merita sicuramente di essere celebrato.” La Casa ha inoltre svelato agli ospiti due nuove creazioni orologiere. La prima è il De Ville Trésor 125th Anniversary Edition, con cassa in oro giallo a 18 carati, cinturino in pelle bordeaux e quadrante in smalto rosso. Il fondello è impreziosito dal medaglione dell’anniversario e dall’incisione “damascata” originariamente usata in alcuni calibri 19 linee famosi negli Stati Uniti. La seconda creazione svelata agli ospiti è stato il ritorno del calibro 19 linee, riportato a nuova vita. Il marchio ha recuperato nelle sue casseforti diversi componenti dei movimenti originali, tra cui ponti, platine, scappamenti e la molla bimetallica del bilanciere. Componenti che saranno utilizzati dagli orologiai dell’Atelier Tourbillon di Omega per ricreare 19 nuovi movimenti. Il calibro 19 linee sarà aggiornato con alcune innovazioni come ad esempio il sistema svizzero di regolazione. In aggiunta i movimenti saranno impreziositi con una decorazione “damascata” e saranno alloggiati all’interno di un nuovo orologio da taschino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics