Vacheron Constantin al Sihh 2019

Per Vacheron Constantin la 29esima edizione del Sihh si è svolta all’insegna dell’Alta Orologeria e delle emozioni. Il cuore dei nuovi modelli presentati quest’anno è composto da un connubio di innovazione, eccellenza tecnica e artigianato artistico. La scenografia delle vetrine dello spazio riservato a Vacheron Constantin ha ricreato le sensazioni suscitate dai segnatempo e dai rispettivi universi. Le vertigini del tourbillon, la fierezza della tigre imperiale, i battiti del tempo a due velocità, lo stupore suscitato dalla ripetizione minuti e dal calendario perpetuo, la straordinaria performance di un tourbillon con riserva di carica di 14 giorni: queste e molte altre complicazioni sono state illustrate attraverso allestimenti specifici. In particolare, con il Traditionnelle Twin Beat Perpetual Calendar, la Maison scrive una nuova pagina nella storia delle innovazioni orologiere. Questo modello, infatti, è dotato di una doppia frequenza che può essere controllata direttamente dall’utente, e che estende la riserva di carica ad almeno 65 giorni in modalità standby. Pertanto, la visualizzazione dell’ora e le informazioni del calendario prescindono dal fatto che l’orologio sia indossato o meno. Due domande di brevetto confermano i progressi tecnologici del segnatempo Traditionelle Twin Beat Perpetual Calendar. L’eccellenza tecnica è rappresentata anche dall’arrivo del primo tourbillon a carica automatica nella collezione Overseas: un movimento ultrapiatto dotato di rotore periferico e riserva di carica di 80 ore, contenuto in una cassa in acciaio. Anche il pezzo unico Les Cabinotiers con ripetizione minuti e calendario perpetuo ha aggiunto nuova complessità orologiera alla storia della Maison. L’artigianato artistico, dal cantop suo, tanto caro a Vacheron Constantin ha conquistatole i pezzi unici Mécaniques Sauvages del reparto Les Cabinotiers. La visualizzazione originaria dell’ora sul bordo del quadrante consentita dalla struttura del calibro 2460 G4 lascia ampio spazio all’arte dell’incisione e dell’intarsio del legno, interamente eseguiti a mano. Infine, le linee Patrimony e Fiftysix si sono arricchite di nuovi modelli dal quadrante blu, il cui colore e le cui finiture sono stati specificamente ideati e personalizzati in sintonia con lo spirito di ciascuna collezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics