TAG Heuer al Giro d'Italia: qualche numero

Si è da poco conclusa l'edizione numero 102 del Giro d'Italia, vinta dal ciclista ecuadoriano Carapaz, che è stato tra l'altro il primo ciclista proveniente dal paese sudamericano ad aggiudicarsi la prestigiosa competizione ciclistica. TAG Heuer è stato cronometrista ufficiale della competizione per il terzo anno consecutivo. Loghi e strumenti di timekeeping TAG Heuer hanno scandito tutte le tappe dagli archi di partenza e arrivo e nei punti di rilevazione dei tempi intermedi. Questa partnership conferma la strategia dinamica di TAG Heuer nel mondo del ciclismo, uno sport globale la cui popolarità è in costante ascesa, come dimostra il numero sempre crescente di ciclisti amatoriali, ogni week-end su strada dalla Silicon Valley all’Europa, dall’Australia all’Asia. Una passione trasversale, che accomuna manager e millennials, che unisce e crea spirito di squadra. Uno sport che traduce in grinta, resistenza, determinazione il claim TAG Heuer #dontcrackunderpressure, potente condizione mentale che consente di vincere sfide apparentemente impossibili, come affrontare una salita dolomitica. Qui di seguito qualche numero interessante riguardante la gara:

• 3 - il numero di dorsale del vincitore, Richard Carapaz

• 39,291 - la media oraria finale

• 142 - gli atleti che hanno portato a termine il Giro d’Italia

• 198 - i Paesi collegati nel mondo che hanno trasmesso la corsa in diretta

• 533 - i ciclisti partecipanti al GIRO E, la corsa con bici a pedalata assistita che si è svolta sui percorsi del Giro d’Italia dei professionisti

• 3.537,6 - i chilometri percorsi in questa edizione

• 9.775 - gli spettatori che hanno gremito l’Arena di Verona nel gran finale del Giro (capienza massima)

• 73.078,68 - i chilogrammi di rifiuti raccolti durante il Giro, poi riciclati, attraverso il progetto Ride Green

Il vincitore della crono di Verona, l'americano Chad Haga, è stato premiato con un orologio Aquaracer 300M di TAG Heuer, orologio subacqueo con ghiera girevole unidirezionale in ceramica resistente a graffi, urti ed erosione da parte del sale. Si tratta dell’orologio sportivo ideale per essere indossato in sella ad una bici, così come a bordo di una barca a vela, essendo impermeabile e resistente ad una pressione pari a quella che si sviluppa a 300 metri di profondità. L cassa in in acciaio ha un diametro di 43 mm, mentre lancette ed indici sono cosparsi di SuperLuminova. Il bracciale in acciaio è munito di una chiusura estendibile per essere indossato sopra la muta o sopra giacche tecniche. Il movimento, meccanico a carica automatica, è il Calibre 5. Prezzo: 2.400 euro.

Translate »
Web
Analytics