Appuntamento da non perdere con le aste Artcurial

Dal 17 al 19 luglio, la Casa d’aste Artcurial approda a Montecarlo, presso l'Hotel Hermitage, con le nuove aste di gioielleria, orologeria da collezione e accessori dei principali marchi di moda. Tra i lotti presenti, anche il celebre Lip appartenuto al Generale de Gaulle, che Fred Lip aveva presentato al Generale nel 1958 in occasione dell’uscita del nuovo calibro elettrico R27, una selezione di pezzi di alta gioielleria, una versione rara del Paul Newman Rolex Daytona del 1967, le valigie Hermès un tempo appartenute a Serge Gainsbourg e Jane Birkin, e una collezione privata di borse firmate Alaïa, Chanel, Hermès e Fendi. Quest’anno, in aggiunta agli oggetti presenti nelle collezioni, gli amanti dell’arte potranno sperimentare un nuovo progetto culturale: Monaco Sculptures. Una passeggiata scultorea lungo il Principato, realizzata in partnership con la Montecarlo Société des Bains de Mer: una sorta di museo pop-up a cielo aperto che riunisce i più importanti maestri del XX e XXI secolo i cui lavori saranno esposti sino al termine dell’estate, ma saranno anche battuti all’asta. Riguardo all'asta di orologi, Marie Sanna-Legrand, direttrice del dipartimento di Orologeria da collezione, ha dichiarato: “Ancora una volta, questa estate proporremo ai nostri esperti e appassionati collezionisti una selezione importante che mette l’accento sul vintage, includendo i modelli più iconici della storia dell’orologeria da collezione, come Fifty Fathoms, Daytona, Speedmaster, Royal Oak, Submariner…”. L’asta porterà quindi in scena una collezione di Blancpain Fifty Fathoms, che comprende il celebre “Milspec” ref. 3065 in acciaio, con una stima iniziale di 30.000 – 40.000 euro, uno degli orologi più utilizzati per le immersioni negli anni Cinquanta. Sempre a tema subacqueo, Artcurial proporrà anche due lotti eccezionali: il primo, il Submariner Rolex ref. 1680 in oro, l’unico orologio a oggi conosciuto a cui sia stato assegnato un certificato WWF. Il lotto è accompagnato dai suoi accessori originali ed è stimato 80.000 – 120.000 euro. Il secondo è un Radiomir ref. 3646, firmato da Panerai, un tempo appartenuto al sommozzatore Helmut Rosël (stima 85.000 – 100.000 euro). Lo scorso gennaio, Artcurial ha battuto un Panerai/Rolex Radiomir Type A per 226.000 euro (255.380 dollari), un prezzo da record. Degno di nota è anche un set di orologi Rolex vintage, che comprende un ”Paul Newman” Chronograph ref. 6240, risalente al 1967, con una stima iniziale di 250.000 – 350.000 euro. Gli amanti del marchio Longines non potranno invece perdersi il “Lindbergh” in argento, Hour Angle ref. 4365 (stima 30.000 – 50.000 euro). Inoltre, a seguito del successo della tre vendite tematiche “Le Temps est Féminin”, il dipartimento di Orologeria da collezione ha realizzato una quarta edizione di questa asta dedicata esclusivamente all’orologeria femminile con i capolavori di Piaget a dominare la scena. “Questa prossima vendita - prosegue Marie Sanna-Legrand - porterà in scena pezzi delle principali Case di produzione, Van Cleef & Arpels, Piaget, Cartier e Chopard, per non parlare dell’iconico Serpenti di Bulgari, Jaeger-LeCoultre, Audemars Piguet e Gérald Genta. Tra gli orologi Piaget da tenere sott'occhio ci sono un orologio con in oro giallo, corallo e onice con una stima iniziale di 50.000 – 80.000 euro, un orologio in oro giallo e occhio di tigre, stimato 6.000 – 8.000 euro, e un orologio in oro giallo, diamanti e giada, stimato 6.000 – 8.000 euro. Infine, dopo aver stabilito un record a Monaco per un Serpenti di Bulgari, orologio che ha conseguito il risultato di 430.600 euro (449.496 dollari), quest’anno Artcurial presenta un nuovo modello Serpenti prodotto da Bulgari insieme ad Audemars Piguet in oro bianco e diamanti, stimato 20.000 – 30.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics