Vacheron Constantin
Historiques Cornes de vache 1955

Presentato nel 1955, nell’effervescenza del dopoguerra, il modello detto “Cornes de vache”, nome dovuto alla caratteristica forma delle sue anse, si è rapidamente affermato come uno dei cronografi più emblematici della sua epoca. Identificato con la referenza 6087 e prodotto in un numero limitato di esemplari, oggi questo modello è fra i più ricercati dagli estimatori della Maison. In linea con lo spirito vintage della collezione Historiques, Vacheron Constantin propone una riedizione in acciaio di questa creazione, fra tradizione e originalità stilistica. Questa riedizione, esteticamente fedele all’originale, rispetta gli standard dell’orologeria contemporanea. Il diametro della cassa, impermeabile fino a 30 metri, è così stato portato a 38,5 mm. Oggi accoglie il calibro cronografo 1142 a carica manuale, con una frequenza di 21.600 alternanze/ora per una riserva di carica di 48 ore. Il movimento offre le funzioni di lettura dell’ora con piccoli secondi e cronografo trotteuse al centro, nonché con il contatore dei minuti su un quadrante opalino grigio effetto vellutato a cui sono accostati due contatori azzurrati e la minuteria bianca. La creazione del cinturino in pelle di vitello patinata è stata affidata al pellettiere milanese Serapian, Maison fondata nel 1928, che firma una prima collaborazione con Vacheron Constantin. Nel 2006 Vacheron Constantin ha voluto rendere tangibile il suo patrimonio creando la collezione Historiques. Rendendo omaggio agli archetipi che hanno fatto la storia della Maison, la collezione mette in luce la ricchezza del patrimonio tecnico ed estetico della Manifattura attraverso reinterpretazioni contemporanee dei suoi modelli emblematici. Destinati principalmente agli appassionati alla ricerca di creazioni dallo stile rétro, gli orologi Historiques sono molto esclusivi. Riedizione dopo riedizione, la collezione dona nuova vita a segnatempo come il celebre American 1921 o l’Ultra-fine 1955. La referenza 6087 progettata nel 1955 fa quindi parte di questi orologi mitici. Si tratta del primo cronografo impermeabile realizzato da Vacheron Constantin e oggi è una delle creazioni più ricercate dai collezionisti, dato il numero esiguo degli esemplari prodotti. Il modello originale, dotato del calibro 492 a carica manuale, offriva per l’epoca un mix di rigore tecnico e di audacia creativa, in particolare per la forma evocativa delle sue anse. Questo dualismo fra l’architettura tradizionale di un cronografo a doppio pulsante, con quadrante dotato da un lato di contatori da 30 minuti e piccoli secondi e dall’altro di un design anticonformista, esprimeva un’originalità stilistica fatta di un classicismo dal tocco informale, che Vacheron Constantin ha sempre coltivato nel corso della sua storia. Dopo due prime riedizioni in platino nel 2015 e oro rosa 18 carati 4N nel 2016, il modello Historiques Cornes de vache 1955 torna in una versione in acciaio che ne sottolinea l’ispirazione vintage. Rispetto ai 35 mm del primo modello, la cassa sfoggia (come già accennato) un diametro più contemporaneo da 38,5 mm, ornata dalle sue” caratteristiche anse “cornes de vache”, alle quali si aggancia il cinturino. La scelta ha privilegiato una pelle di vitello marrone la cui patina si sposa con lo stile retrò del modello. Non a caso Serapian ha dato al secondo passante del cinturino la forma “attaccoʺ, firma esclusiva che si trova sui manici delle sue borse. Si tratta di un riferimento che caratterizza in modo inconfondibile queste creazioni come frutto della prima collaborazione fra il celebre pellettiere milanese e la Maison di orologeria. L’orologio Historiques Cornes de vache 1955 è equipaggiato del calibro 1142 cronografo a carica manuale, che offre una riserva di carica di 48 ore. Il meccanismo di misura dei tempi brevi è comandato da una ruota a colonne, secondo la grande tradizione orologiera, decorata con una testa di vite la cui forma s’ispira alla croce di Malta, emblema di Vacheron Constantin. Questo movimento interamente smussato e decorato a mano, con finiture perlate lato quadrante e a Côtes de Genève sul retro, comprende 164 componenti, oscilla alla frequenza di 21.600 alternanze/ora (3Hz) e può essere ammirato attraverso il fondello trasparente in vetro zaffiro. Una scala tachimetrica (che permette di determinare una velocità media su una distanza nota) su base di 1.000 metri circonda la minuteria del cronografo, le cui lancette in acciaio offrono una maggiore facilità di lettura. Una minuteria bianca punteggiata da numeri rossi fa risaltare il quadrante opalino grigio effetto vellutato, contraddistinto da indici e numeri romani in oro applicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics