Ancora dall'asta Bolaffi: cifra record per l'Eberhard & Co. “Sistema Magini”

Il “Sistema Magini” di Eberhard & Co., in una versione denominata “Mod. Mag.”, è stato uno dei protagonisti dell'asta Bolaffi del 21 ottobre ed è stato battuto al valore straordinario di 156.000 euro. Il celebre cronografo rattrapante, entrato in produzione agli inizi degli anni Quaranta, ha contribuito al successo di un’operazione dell’aviazione militare italiana e ha preso il nome dall’eroico pilota a cui era stato dato in dotazione, Publio Magini. L'orologio fu infatti al centro di un episodio poco conosciuto della Seconda guerra mondiale, il volo Roma-Tokyo e ritorno del 1942. In quel periodo le potenze dell’Asse non potevano comunicare tra loro via radio perché i loro codici segreti erano stati decrittati dagli anglo-americani. Italia, Germania e Giappone decisero allora di collegare i tre Paesi con un regolare servizio aereo destinato allo scambio di informazioni strategiche. Gli italiani furono gli unici a riuscire in questa missione segreta, grazie anche a questo segnatempo che è diventato uno degli strumenti chiave della navigazione astronomica dell’epoca. L’orologio battuto da Bolaffi è solo il secondo esemplare di Cronografo Magini che sia stato ritrovato, dopo il prototipo utilizzato nel corso dell’epica missione militare, oggi proprietà di un importante collezionista.

Translate »
Web
Analytics