Vacheron Constantin e l'Italia - Una mostra dedicata

Da domani 24 gennaio al 29 febbraio 2020, la boutique Vacheron Constantin Pisa Orologeria di via Verri 9, a Milano, ospiterà "Vacheron Constantin e l'Italia, retrospettiva di una storia ininterrotta", una mostra di creazioni provenienti dal patrimonio della Maison. Tredici esemplari datati tra il 1824 e il 1979 che ripercorrono le tappe più significative del rapporto tra la Casa ginevrina e il nostro Paese, raccontato attraverso l'orologeria d'eccezione. "La tradizione storica e il vintage sono temi di grande attualità e di sempre maggiore interesse da parte degli appassionati di orologeria. È un privilegio per la nostra boutique di Milano poter esporre al pubblico una selezione di pezzi del patrimonio Vacheron Constantin così emblematici. Il design, il savoir faire artigianale, e la tecnica orologiera sapranno affascinare il pubblico che potrà apprezzare la modernità che Vacheron Constantin ha sempre espresso attraverso le proprie creazioni rispettando sempre la più alta tradizione. Lo spirito di allora è lo stesso di oggi." commenta Marco Pagani, brand Manager Italia di Vacheron Constantin. L'esposizione si apre con una creazione del 1824 decisamente simbolica, un orologio da tasca d'oro giallo con quadrante argentato e numeri romani, decorato sul retro con una mappa dell'Italia realizzata con smalto champlevé, dai toni blu e azzurro vivaci. La rassegna degli orologi da tasca - 6 in tutto - include, tra gli altri, anche il modello del 1905 presentato in occasione dell'Esposizione Internazionale del Sempione tenutasi a Milano nel 1906, uno dei pezzi che valse alla Maison il premio della giuria internazionale per la qualità dei suoi segnatempo. Il modello è il "Chardon" un orologio da tasca d'oro giallo con il retro decorato con un motivo floreale di smalto cloisonné. Il quadrante guilloché presenta 11 numeri arabi, piccoli secondi a ore 6. Tra gli orologi da polso - 7 in esposizione - il modello 4461 del 1950, un segnatempo d'oro giallo con calendario completo e fasi di luna, rappresenta in maniera peculiare la selezione dei pezzi esposti. Il quadrante di questa creazione è argentato con numeri romani e 12 indici a forma di stella in oro giallo. Il giorno della settimana e il mese sono leggibili attraverso due finestrelle posizionate tra le ore 12 e il centro del quadrante e sono scritti in italiano. Il percorso storico descritto dalla mostra è punteggiato da alcuni documenti che spaziano dalle lettere Italia/Svizzera inviate da Jacques-Barthélémy Vacheron alla Maison e dalla corrispondenza con i partner commerciali dell'epoca alle pagine pubblicitarie. A introdurre le collezioni contemporanee, in mostra il famoso modello "222", il segnatempo che ha ispirato la nascita della collezione Overseas.

 

GLI OROLOGI IN MOSTRA NEL DETTAGLIO
1824, Orologio da tasca, cassa in oro giallo, retro della cassa decorato con smalto champlévé raffigurante la mappa dell'Italia, quadrante d'argento guilloché con 12 numeri romani, piccoli secondi a ore 6.
1837, Orologio da tasca, cassa in oro giallo, fondello inciso con una scena marina, quadrante smaltato bianco con 12 numeri romani di smalto nero.
1905, Orologio da tasca, cassa in oro giallo decorata con smalto cloisonné raffigurante un motivo floreale composto da cardi, quadrante argentato guilloché con 11 numeri arabi, quadrante dei piccoli secondi a ore 6. Questo orologio è stato presentato all'Esposizione Internazionale di Milano nel 1906.
1908, Orologio da tasca, cassa in oro rosa, grande e piccola suoneria e meccanismo per la ripetizione minuti, fondo cassa decorato con stemma smaltato e policromo attribuito alla famiglia romana Salviati, quadrante di smalto bianco con 11 numeri arabi, piccoli secondi a ore 6.
1929, Orologio da tasca Art Déco, cassa in oro giallo e oro bianco, retro della cassa decorato con monogramma di smalto nero, finestrella delle ore saltanti a ore 12, minuti indicati da una lancetta di onice nera a forma di triangolo, quadrante argentato decorato con motivo guilloché soleil, cerchio dei minuti esterno graduato con numeri arabi stilizzati.
1941, Orologio da tasca, cassa in oro rosa, quadrante dorato con indici in oro con doppia firma: "Vacheron Constantin, Genève e Gobbi, Milano", piccoli secondi a ore 6. Incisione personalizzata all'interno del fondello "All'Ing. Luigi Selmo gli amici della Vizzola affettuosamente Dicembre 1953". Dalle ricerche effettuate, Luigi Selmo è stato direttore e ingegnere della ditta SIP idraulica della Regione Lombardia.
1948, Modello 4240 - Orologio da polso da uomo, calendario completo, cassa in oro rosa, quadrante dorato, numeri arabi e indici in oro rosa, giorno della settimana e del mese (in inglese) a finestrella tra le 12 e il centro, cerchio della data esterno di colore rosso, piccoli secondi a ore 6, cinturino in pelle e fibbia ad ardiglione in oro rosa.
1950, Modello 4461 - Orologio da polso da uomo, calendario completo con indicazione delle fasi lunari, cassa in oro giallo, quadrante argentato con numero romano al 12 e indici a stella in oro giallo, finestrelle del giorno della settimana e del mese (in italiano) tra le ore 12 e il centro, cerchio del datario esterno di colore blu, indicazione delle fasi lunari e piccoli secondi a ore 6, cerchio dei minuti esterno, cinturino in pelle e fibbia ad ardiglione in oro giallo.
1953, Modello 4907 - Orologio da polso da uomo "Chronomètre Royal", cassa in oro giallo, secondi centrali dotati di dispositivo "stop balance", quadrante argentato con indici in oro giallo, cinturino in pelle e fibbia ad ardiglione in oro giallo.
1960, Modello 6115 - Orologio da polso da uomo ultrasottile, cassa in oro giallo, quadrante argentato con indici dorati, cinturino in pelle con fibbia ad ardiglione in oro giallo.
1962, Modello 6440 - Orologio da polso “Cioccolatone” da uomo a carica automatica con cassa di forma quadrata con angoli arrotondati in oro rosa, secondi centrali, quadrante argentato soleil con indici in oro rosa, cerchio interno dei minuti. Cinturino in pelle con fibbia ad ardiglione in oro rosa.
1965, Modello 4072 - Orologio da polso cronografo da uomo con contatore dei 30 minuti, in oro giallo, quadrante dorato con indici in oro giallo, scala pulsometrica graduata in francese, contatore dei 30 minuti a ore 3 e piccoli secondi a ore 9. Cinturino in pelle e fibbia ad ardiglione in oro giallo.
1979, Modello 46003/411 - Collezione "222" - Orologio da polso da uomo a carica automatica, cassa in oro giallo. Quadrante color grigio ardesia con indici in oro giallo luminescenti, ore, minuti e secondi centrali, data a finestrella a ore 3, bracciale integrato in oro giallo 18 carati.

Translate »
Web
Analytics