Tudor Black Bay Bronze

L’ultima versione del Black Bay Bronze, presentata lo scorso anno, adotta un accattivante quadrante grigio ardesia sfumato e bombato, abbinato a una lunetta girevole unidirezionale con inserto in alluminio nella stessa tonalità. Anche il cinturino, nella versione in tessuto jacquard (ma disponibile anche in pelle invecchiata di colore nero), riprende lo stesso colore. Tra gli elementi che richiamano il ricco heritage della Marca in ambito subacqueo è impossibile non notare le lancette “Snowflake” (tributo al Tudor Oyster Prince Submariner Ref. 7016 del 1969), così come la corona di grandi dimensioni senza spallette di protezione (la cosiddetta “Big Crown”, ripresa dalla Ref. 7924 del 1958). Tuttavia, la caratteristica peculiare di questo Black Bay è certamente l’impiego del bronzo satinato per la cassa da 43 mm, la corona, la lunetta e la fibbia ad ardiglione del cinturino (il fondello è realizzato in acciaio sottoposto a trattamento PVD color bronzo, per ragioni ipoallergeniche). Questo materiale, omaggio all’impiego che ne veniva fatto nelle navi e negli equipaggiamenti da immersione di una volta, è una lega di alluminio e rame che col trascorrere del tempo si ricopre di una leggera patina, che si presenterà diversa e unica a seconda delle abitudini del proprietario dell’orologio. Il movimento impiegato è il calibro di manifattura Tudor MT5601, con spirale in silicio antimagnetica, bilanciere a inerzia variabile (dotato di un robusto ponte con due punti di fissaggio) e una riserva di marcia di 70 ore. Si tratta di un movimento molto affidabile, che quindi ben si addice a un orologio come il Black Bay Bronze, e che è anche decisamente preciso, essendo dotato di certificato di cronometro dopo le verifiche effettuate dal COSC. L’impermeabilità è garantita fino alla pressione di 20 atmosfere.

Translate »
Web
Analytics