Breguet dota il Marine di nuovi materiali

La collezione Marine affonda le proprie radici nel patrimonio fondamentale di Breguet. Fin dalla fine del XVIII secolo Abraham-Louis Breguet, padre dell'orologeria moderna, affronta la sua arte in modo essenziale: garantire affidabilità e una facile lettura. In seguito, le sue numerose innovazioni tecniche, fra le quali il tourbillon, mirano a ottimizzare la cronometria e le sue applicazioni. Nel 1815 il Re di Francia, Luigi XVIII, riconosce le qualità eccezionali delle creazioni di Breguet e lo nomina Horloger de la Marine Royale. Da quel momento in poi, i legami fra la Maison Breguet e l'universo marino continuano nel tempo senza interruzioni. Oggi, la collezione che porta proprio il nome di Marine, è ormai un classico dell’alta orologeria, e la Maison ne presenta alcune nuove varianti in oro rosa o bianco, con bracciali realizzati nello stesso materiale. Tra questi, il Marine 5517, modello tre sfere che all’indicazione di ore, minuti e secondi abbina il datario a finestrella. Il Marine Chronographe 5527, invece, propone la misurazione dei tempi brevi. Il Marine Alarme Musicale 5547, infine, è dotato della complicazione della sveglia con indicazione della data e dell'ora di un secondo fuso orario. Ogni modello è declinato in tre versioni: a quella con cassa e bracciale in titanio, si aggiungono oggi quelle in oro rosa o in oro bianco (in foto). Le casse in oro rosa e oro bianco sono assortite con un quadrante in oro guilloché con un motivo inedito a onde. Quest’anno, come accennato, Breguet presenta quindi le versioni del Marine in oro rosa con quadrante argentato e in oro bianco con quadrante blu, in una declinazione più sportiva grazie all’impiego dei bracciali. La prima maglia, direttamente collegata alla cassa, prosegue con fluidità le linee del Marine verso il polso. In accordo con i contrasti dell'oro della cassa, le maglie si alternano con una facciata lucida e una satinata, una finitura particolarmente difficile da realizzare. I fianchi della cassa sono scanalati e ricordano le creazioni di Breguet del passato. Per l'uso notturno, le estremità delle lancette sono trattate con materiale luminescente, così come i marcatori dei 5 minuti sopra ai numeri romani. Per la collezione Marine, Breguet ha creato un motivo di guillochage sul quadrante che ricorda le creste delle onde, realizzato sulla versione in oro. Infine, numerosi dettagli del Marine 5517, del Marine Chronographe 5527 e del Marine Alarme Musicale 5547 fanno riferimento al mondo della navigazione. Sul ponte del calibro, ad esempio, le côtes de Genève incise a guilloché evocano le righe della plancia di un battello, l'estremità della lancetta dei secondi è a forma di “B” (che sta per il “Bravo” del codice nautico o per Breguet), oltre al disegno di un timone, che trova posto sulla chiusura déployante e sulla massa oscillante.

Translate »
Web
Analytics