I prossimi appuntamenti di Faraone Casa d’Aste

Fedele all’impegno preso con i suoi affezionati clienti, la Casa d’Aste meneghina si prepara per due eventi asta, rispettivamente il 29 giugno e il 20 luglio, dopo una serie di aste on-line a tempo, che si sono susseguite senza sosta anche durante il periodo di lockdown, tra le quali una di charity che ha portato con successo ad una raccolta fondi destinati alla Comunità di Sant’Egidio. Seguendo le vigenti disposizioni ministeriali, i due appuntamenti si svolgeranno necessariamente a porte chiuse e in diretta streaming con la partecipazione del pubblico in collegamento telefonico, via web e attraverso offerte scritte. La prima asta, in programma alle 15.30 del 29 pv, proporrà i primi 100 lotti suddivisi tra orologi di marchi immancabili, come Rolex, Patek Philippe, Cartier e Jaeger-LeCoultre, e gioielli delle più celebri Maison, come Buccellati, Cartier, Sabbadini, Chantecler e Cusi. Tra gli orologi, ci saranno un Rolex Daytona acciaio e oro Ref. 116523 anno 2001, con ancora pellicola e sigillo oltre che scatola e garanzia (10.000/15.000 euro), un Patek Philippe Tegolino anni ’40 in oro giallo (8.000/10.000 euro) e uno Jaeger-LeCoultre Reverso Grand Taille Duoface Ref. 270.2.54 anno 1998 con cassa in oro rosa (9.000/11.000 euro). In fase di raccolta invece è la seconda asta, pianificata per il 20 luglio, che viste le rinnovate possibilità di spostamento sicuramente porterà ad una selezione di ulteriori 100 pezzi di altrettanto interesse, tra i quali anche argenti e oggetti d’arte. Dal lato gioielli, nella lista compaiono un anello con rubino birmano no heat del peso di 3,80 ct (25.000/30.000 euro), due anelli con smeraldi colombiani rispettivamente del peso di 6,60 ct (18.000/22.000 euro) e 6,61ct (15.000/18.000 euro), due diamanti sfusi di cui uno di circa 7,70 ct (25.000/28.000 euro) e il secondo di 4,02 ct (12.000/16.000 euro). Seguono poi, un paio di orecchini in platino, oro bianco e diamanti firmati Chaumet Paris, una spilla Giraffa e un pendente Panthère entrambi Cartier, un bracciale Frascarolo, quattro “api” Sabbadini e un bellissimo bracciale serpente anni '80 firmato Faraone (7.000/9.000 euro).

Translate »
Web
Analytics