Vacheron Constantin in mostra

Vacheron Constantin celebra l’universo codificato, disciplinato e al contempo fantasioso della Haute Couture, con cui vanta una stretta parentela. La selezione di orologi della collezione privata della Maison sottolinea questo forte legame. Esposti fino al 14 novembre a Milano, questi segnatempo testimoniano la creatività al femminile che la Manifattura coltiva da oltre due secoli. La Haute Couture e la Haute Horlogerie sono strettamente legate. Dalla metà del XX secolo, le Maison di Haute Couture sono disciplinate da un insieme di regole che ne codificano l’attività, dalla realizzazione dei capi in atelier alle sfilate di moda. Questa disciplina rigorosa e senza compromessi stimola naturalmente l'immaginazione delle Maison dando origine a tutto un mondo di stile, lusso e qualità. Allo stesso modo, le controparti della Haute Horlogerie come Vacheron Constantin aderiscono a una serie di regole che disciplinano la creazione dei segnatempo in un perfetto equilibrio tra arte e conoscenza. In particolare, la Maison elvetica condivide con la Haute Couture l’attenzione a una qualità senza compromessi finalizzata alla creatività e un approccio al lavoro tipico dell'artigianato artistico. La contiguità tra questi due settori si esprime in particolare nell'universo femminile, ambito di espressione privilegiato della Haute Couture e luogo in cui la sensibilità artistica di Vacheron Constantin si esprime ai massimi livelli da oltre due secoli. Le donne si interessano di orologeria da sempre, spesso per valorizzare gli ornamenti con oggetti a volte insoliti, generalmente concepiti come veri e propri gioielli. Queste creazioni tengono in considerazione anche il lato funzionale, come testimoniano i numerosi orologi con suoneria o con calendario realizzati per le donne. Proprio le donne sono state le prime a indossare gli orologi da polso, molto prima che si diffondessero, all’inizio del XX secolo. La collezione Vacheron Constantin Heritage, che comprende oltre 1300 pezzi, testimonia la formidabile spinta creativa nell’ambito degli orologi femminili. Con la prima referenza storica del 1815 - un orologio da tasca in oro giallo con carrure finemente incisa e motivo floreale impreziosito da granati - la Maison ha dato una prima dimostrazione della particolare attenzione per l’universo femminile. Il segnatempo propone la visualizzazione dell’ora attraverso un sotto-quadrante decentrato che lascia grande spazio alla decorazione - del quadrante stesso - eseguita mediante due antiche tecniche artigianali, l’incisione a mano e l’incastonatura. Questo segnatempo ha ispirato direttamente il design della collezione Egérie. Per illustrare i suoi due secoli di orologeria al femminile, Vacheron Constantin ha selezionato alcuni pezzi della collezione Heritage.

Translate »
Web
Analytics