Inaugurazione del nuovo Spazio Patek Philippe presso Pisa Orologeria a Milano

Inaugurazione del nuovo Spazio Patek Philippe presso Pisa Orologeria a Milano

Da un po’ di tempo a questa parte ci stiamo abituando a negozi che più che dei semplici punti vendita sono degli autentici salotti, e ciò anche grazie a Pisa Orologeria, che non più di sei mesi fa ha stupito tutti varando il Rolex Flagship Store. Anche stavolta la scelta è caduta su un marchio appartenente al gotha dell’orologeria: Patek Philippe. Per costruire uno spazio interamente dedicato alle creazioni della Maison svizzera non poteva che scomodarsi l’architetto francese Patrick Gaguesch, che recentemente ha seguito il restyling della boutique Patek Philippe di Londra e del Salone di Rue du Rhône a Ginevra. Nei locali di Via Verri, ristrutturati traendo ispirazione dai dettami dell’Art Decò e dalle firme più prestigiose del design degli anni '30 del secolo scorso, ci si immerge in un ambiente caldo e confortevole che mette immediatamente il cliente a proprio agio. Merito dell’arredamento e delle vetrine in legno di rosa indiano, in ebano e in acero Birdseye con motivi intarsiati, tappezzerie, ferri battuti, alabastro e cuoio imbottito, un mix di materiali e colori che trasmettono un gradevole senso di ricercatezza e familiarità. Soluzioni che rappresentano il perfetto anello di congiunzione tra la filosofia di Pisa Orologeria, sempre votata al buongusto e alla cura dei dettagli, ed il perfezionismo della Patek Philippe.

L’apertura del nuovo “Spazio Patek Philippe” è stata peraltro impreziosita da una sorpresa di tutto riguardo, il Calatrava Referenza 5296 in una nuova edizione commemorativa e a tiratura limitata (25 pezzi per ciascuna delle due versioni in oro rosa e bianco). I visitatori che hanno partecipato all’evento di inaugurazione del nuovo spazio, hanno potuto ammirare i primi esemplari del modello Patek Philippe, la cui anima collima perfettamente con lo spirito del negozio Pisa Orologeria. Simbolo della Manifattura non solo per l’età - è stato lanciato nel 1932 nel pieno di quell’Art Deco richiamata dalla sede di Via Verri - il Calatrava riassume in modo esemplare le caratteristiche che, secondo gli amanti dell’orologeria di classe, non possono mai mancare: forma e dimensioni tradizionali, quadrante corredato di ore, minuti, secondi e datario, movimento meccanico a carica automatica di assoluto valore grazie al calibro 324 S C. Segni particolari: punzone di Ginevra. Sul fondello in cristallo di zaffiro è riportata l’incisione “Pisa Orologeria 2008 Edizione limitata”. A sigillare l’indiscutibile affinità tra un grande orologio e quella che si candida a diventare una delle oasi preferite dagli appassionati del mondo delle lancette.

Translate »
Web
Analytics