Una Scatola del Tempo per Clive Owen

Una Scatola del Tempo per Clive Owen

Da un po' di tempo a questa parte, l'azienda comasca Scatola del Tempo si diletta nell'omaggiare con i suoi esclusivi prodotti alcuni tra i più belli e famosi di Hollywood, nell'ambito di una strategia di espansione nel mercato americano.

Questa volta Scatola del Tempo ha voluto offrire uno dei suoi esclusivi prodotti all'attore inglese Clive Owen, a Los Angeles. Eccolo ritratto vicino alla sua nuova Scatola del Tempo, dove potrà ora riporre e lasciare in carica l'orologio Omega che indossa la polso. Se non sbagliamo, si tratta di un De Ville Co-Axial Chronometer.

L'azienda Scatola del Tempo nasce alla fine degli anni ’80 dall’intuito di un collezionista, Sandro Colarieti, che, alla ricerca di porta orologi all’altezza della qualità della sua collezione, decise di realizzarli per proprio conto, utilizzando abili artigiani e materiali di primissima scelta.

Dopo averne prodotto una piccola serie, per sé e come omaggio agli amici, iniziò a ricevere richieste da altri collezionisti e da aziende produttrici. Nasceva così la Scatola del Tempo oggi apprezzata e conosciuta in tutto il mondo con la sua particolare concezione di astucci porta orologi.

Nel 1990 fu la volta dei porta orologi rotanti, studiati per garantire la ricarica degli automatici, in modo da mantenere non solo l’indicazione oraria, ma anche la data.

Sandro Colarieti creò poi il modello 1RT, capostipite di una lunga serie, che riscosse subito un grande successo, tanto da essere utilizzato anche dalle più grandi Maison d’Orologeria Svizzera. Patek Philippe, ad esempio, adotta da più di 15 anni tali dispositivi per i propri modelli. I rotori sono equipaggiati da un micro-motore di alta precisione comandato da un microprocessore; possono ruotare sia in senso orario che in senso antiorario, consentendo di mantenere in carica, con un’autonomia superiore ad un anno, qualsiasi movimento automatico. I motori sono di produzione svizzera ma l’assemblaggio definitivo avviene in Italia, così come il controllo qualità sia sui materiali di finitura che sul funzionamento delle parti meccaniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics