Luigi Macaluso

Luigi Macaluso

Ai primi di marzo ho partecipato per L'OROLOGIO a una tavola rotonda sul design organizzata dalla Girard-Perregaux in collaborazione con Pininfarina. Tra le cose più interessanti emerse in quella sede, colpisce la seguente riflessione di Luigi Macaluso, Presidente di Girard-Perregaux, sul design orologiero: "Il settore degli orologi è un settore molto strano, specialmente per il design. Direi che, in termini di design, è un settore piuttosto stagnante. Ci sono grandi successi che risalgono al 1931 o al 1940 e che vengono riadattati, replicati nel tempo.

Nel campo delle automobili è inimmaginabile una situazione analoga: sarebbe come prendere una Bugatti del 1930 e proporla con la tecnologia di oggi, con i nuovi materiali, la nuova elettronica, le leggi di sicurezza e via dicendo. E’ impensabile. Nel campo degli orologi, invece, esiste questo fenomeno ed è, inoltre, piuttosto consistente. E questo è il motivo per cui soprattutto per i marchi di manifattura è difficile essere realmente innovativi. A volte cerco ispirazione e idee proprio prendendo spunto da orologi molto semplici, anche da quelli di plastica. Ed è interessante vedere le soluzioni creative adottate che sono davvero fantastiche, notevoli; la difficoltà però è riuscire ad adattarle ad un discorso di manifattura."

In foto, Luigi Macaluso durante la tavola rotonda, ritratto tra Alex Coles (critico del Design Museum di Londra) e Andrea Pininfarina (CEO del Pininfarina Group).

Translate »
Web
Analytics