Patek "acchiappatutto" (da L'Orologio 159)

Sul numero dello scorso dicembre de L’Orologio, scherzando sulle voci che vedevano imminente l’acquisto della Patek Philippe da parte della Rolex, ipotizzammo che la Casa coronata fosse in procinto di acquisire anche lo stabilimento della L’Oréal che si frapponeva “fisicamente” tra le due realtà industriali orologiere. È di questi giorni la notizia, sorprendente, che la realtà, come spesso accade, ha raggiunto ed oltrepassato la finzione. Infatti la L’Oréal ha effettivamente deciso di chiudere la sua centrale di distribuzione ginevrina, proprio quella da noi citata. Ad acquistarla non sarà però la Rolex, bensì la Patek Philippe, che riuscirà così ad aggiungere 33.000 metri quadrati di terreno al suo impianto produttivo. Con quali costi? Dodici milioni di franchi svizzeri per i locali e l’assunzione di tutti i quarantasei dipendenti che precedentemente lavoravano per la celebre azienda di cosmetici.

Translate »
Web
Analytics