L’Orologeria a sostegno dell’AIRC

 

Audemars Piguet tasca Star Wheel

Audemars Piguet tasca Star Wheel

 

Grande iniziativa di ben 29 tra le più celebri Case orologiere, che hanno messo a disposizione prototipi ed esemplari rari per essere battutti all’asta benefica “Non vedo l’ora di battere il cancro: l’Orologeria per AIRC”, a sostegno della ricerca contro questa terribile malattia. Si tratta della seconda edizione di questa manifestazione: la prima, svoltasi nel novembre del 2007, ha raccolto oltre 240.000 euro, che sono stati interamente destinati al programma triennale “Brain Gain”, ideato da AIRC per formare una nuova generazione di ricercatori ai quali affidare un progetto autonomo. Anche quest’anno i proventi dell’asta saranno destinati a questo programma, prioritario nella strategia di AIRC. 

 

Sarà Osvaldo Patrizzi della Patrizzi & Co. Auctioneers il battitore dei 32 orologi fra il pubblico presente in sala e quello collegato on-line. Attraverso il sito www.patrizziauction.com sarà infatti possibile mandare offerte interattive e partecipare all’asta da ogni parte del mondo. I lotti saranno in vendita senza riserva né commissioni d’asta.

L’asta si terrà giovedì 26 novembre, alle ore 17 nella Sala Montanelli in via Solferino 26, a Milano ed è aperta a tutti.

Queste le Case che hanno aderito all’iniziativa: Audemars Piguet – Baume & Mercier – Breil Milano – Chaumet – Chopard – Chronoswiss – Dior Watches – Fortis – Giuliano Mazzuoli – Girard-Perregaux – Glashütte Original – Gucci – Hermès – Jaeger-LeCoultre – JeanRichard – Linde Werdelin – Locman – Maranello – Mikimoto – Montblanc – Omega – Parmigiani Fleurier – Paul Picot – Porsche Design – Rado – Terra Cielo Mare – Vacheron Constantin – Victorinox – Zenith.

Ecco alcuni degli esemplari donati:

Un orologio da tasca di Audemars Piguet. Un pezzo unico con cassa in oro rosa, realizzato nel 2000 per celebrare il 125° anniversario della Casa.

Un orologio da polso di Chopard. Un prototipo realizzato quest’anno, con cassa in oro bianco, quadrante e incisioni unici, certificato dalla Fondazione di Qualità Fleurier (FQF), che garantisce la qualità dell’esemplare finito secondo criteri di alta orologeria.

Un orologio da polso di Parmigiani Fleurier. Un prototipo del Pershing 005, il cronografo con cassa in acciaio e movimento automatico, di manifattura, realizzato nel 2008 in occasione della partnership con i cantieri nautici Pershing. 

Un orologio da polso di Terra Cielo Mare. Un pezzo unico del 2009 con cassa in oro: il primo in assoluto a essere realizzato dalla Casa in un metallo prezioso.

Un orologio da polso di Victorinox. Un esemplare sportivo con la cassa in platino e dettagli in caucciù, proveniente da una tiratura limitatissima realizzata nel 2006.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics