L’INVENZIONE DEL TEMPO

Il nuovo libro
di Roberto Vacca

Attraverso brevi saggi, racconti ed esposizioni matematiche, Vacca spiega come si possa prevedere il futuro, con metodi che consentono di formulare previsioni razionali su sviluppi socio-economici e politici di interesse collettivo. Illustra come il tempo si misuri, si organizzi, e quanto queste attività siano rilevanti per il management: per politici, psicologi, inventori, tecnologi e scrittori.


350 pagine, 19 euro

Per acquistarlo online clicca qui

Per il pagamento a mezzo bonifico bancario, inviare una mail con i propri dati a diffusione@dgedizioni.it



“Per antivedere l’avvenire, anche se sono scarsi e poco sicuri i dati sul passato, immaginiamo storie plausibili del futuro: le chiamiamo scenari. Nell’Agosto del 1980 pubblicai un articolo in cui prevedevo che l’Unione Sovietica si sarebbe dissolta per ragioni interne – il che accadde 11 anni dopo. Nei primi anni Ottanta previdi che l’epidemia di Aids si sarebbe fermata in Italia senza causare disastri. Nel 1971 pubblicai Il Medioevo Prossimo Venturo, in cui descrivevo i rischi di una proliferazione continua della complessità dei grandi sistemi tecnologici. Le analisi di rischi futuri si prefiggono di evitarli e l’intuito non serve, se non è preceduto da un consistente studio del passato e del presente”.

Una narrazione che parte dalla più primitiva cognizione del tempo, da parte dell’Homo Sapiens, attraversa gli studi di Kant, le intuizioni di Machiavelli, la poesia di D’Annunzio, la teoria della Relatività di Einstein, i sonetti del Belli e approda alle più recenti tesi fisico-scientifiche. In una raccolta di testi imprescindibile per comprendere l’Invenzione del tempo.

I brani raccolti nel volume “L’Invenzione del Tempo” sono apparsi per la prima volta sulla rivista L’Orologio, dal 2001 al 2019.


Ho preso visione dell’informativa sulla privacy

Desidero iscrivermi alla mailing list, per ricevere la newsletter periodica e rimanere aggiornato sulle iniziative de L'Orologio.

Pagamento con Carta di Credito