A. Lange & Söhne “VIP Akademie”

Milano, 9-10 maggio 2011. Otto appassionati di orologeria e di A. Lange & Söhne sono invitati da l'Orologio a condividere un'esperienza unica: una full-immersion nel mondo del marchio tedesco. Prendi otto appassionati di orologeria, un'aula equipaggiata da banchi professionali, un maestro orologiaio e un calibro di manifattura Lange rifinito in ogni suo componente. Fai accomodare ai banchi gli appassionati, con tanto di camice da orologiaio con il loro nome ricamato sul taschino e guidali nell'assemblaggio del calibro in questione. Cosa otterrai? Avrai l'occasione di assistere alla trasformazione di otto uomini adulti, imprenditori e professionisti, in altrettanti bambini che vedano per la prima volta un luna park o, al tempo stesso, che prendano posto per la prima volta al banco di scuola. Sorrisi enormi e fronti sudate, a seconda del momento, gare a chi è il più bravo e solidarietà immediata, anche se fino a cinque minuti prima non conoscevano neanche il nome l'uno dell'altro. Magia della passione e di quella per l'orologeria in particolare. Tutto questo l'abbiamo visto accadere con i nostri occhi a Milano il 9 e 10 maggio scorsi, nel corso della prima A. Lange & Söhne VIP Akademie, organizzata dalla Casa tedesca in collaborazione con l'Orologio e l'Orologio Club. Protagonisti assoluti otto lettori e soci del nostro Club, selezionati fra il centinaio di persone che hanno risposto all'invito pubblicato sulla nostra rivista, su orologioblog.net e sul sito Lange nei due mesi precedenti l'evento. Testimoni divertiti e ugualmente entusiasti di questa esperienza sono stati, oltre alla sottoscritta, Luca Dondi – Direttore Generale A. Lange & Söhne Sud & Est Europa, Brigida Ceresola – Marketing Manager, Maurizio Marino - Sales Manager e Johanna Lange – Direttore dell'Akademie Lange, giunta a Milano da Hong Kong appositamente per i nostri ospiti. La miglior testimonianza dell'atmosfera che ha contraddistinto l'evento di Milano è senz'altro quella che ci è pervenuta dai protagonisti. Filippo Negri, nostro lettore di Firenze, addirittura ci scrive: “Sogno o son desto? Cronaca di un'esperienza unica”, sottolineando l'emozione di “potersi sentire, anche solo per un momento, un Maestro Orologiaio di una delle più alte case di orologeria meccanica”, un sogno che “grazie alla Lange VIP Akademie, è diventato realtà!”. Analogamente, Diego Cogo, di Vicenza, così descrive la sua partecipazione alla Akademie: “L'opportunità di partecipare a qualcosa che per tanti appassionati di orologeria rimane un sogno: poter toccare il meccanismo dei nostri amati segnatempo (anziché solo contemplarli)”. Ma veniamo a quello che è stato lo svolgimento di questa due giorni di full-immersion nel mondo Lange. Guida dell'Akademie è stata la preparatissima direttrice, Johanna Lange (un'altra conferma del ruolo di rilievo delle donne nel mondo dell'orologeria), che ha introdotto i partecipanti al mondo Lange: i modelli, la produzione e, soprattutto, la cura della qualità, che ha costituito il tema principale dell'incontro.Una speciale attenzione, infatti, è stata dedicata alla descrizione delle tecniche di finitura dei calibri Lange, e questo ha incoraggiato i partecipanti a sottoporli a un severissimo esame, con foto macro e osservazioni al microscopio.

Translate »
Web
Analytics