Zenith – El Primero Stratos Flyback Striking 10th infrange la barriera del suono

Ieri, domenica 14 ottobre alle ore 20.00 circa, l’ ambasciatore di Zenith, Felix Baumgartner, dopo aver raggiunto un' altitudine di 39.045 metri (128.100 piedi) grazie a un pallone gigantesco gonfiato di elio, ha realizzato un salto da record ai confini dello spazio, esattamente 65 anni dopo Chuck Yeager, il primo uomo che ha rotto la barriera del suono in un volo sperimentale di propulsione a razzo aereo. Con il suo cronografo El Primero Stratos Flyback Striking 10th, Baumgartner ha raggiunto una velocità massima di 1,342.8 km saltando dalla stratosfera. Baumgartner è atterrato con sicurezza con il suo paracadute nel deserto del New Mexico, dopo che è saltato fuori dalla sua capsula spaziale e la sua caduta libera verso terra è durata ben 04:20 minuti prima di essere rallentato dal contatto con l'atmosfera. Il salto di Baumgartner è durato in totale 09:03 minuti.

Il 43 enne austriaco esperto di paracadutismo ha anche stabilito altri due record mondiali (la velocità massima raggiunta da un uomo in caduta libera, il più alto volo raggiunto grazie a un pallone aerostatico con equipaggio, lasciando invece quello per la più lunga caduta libera al suo mentore, il colonnello Joe Kittinger).

 

Translate »
Web
Analytics