Il salotto

Una fase decisamente importante dopo l’acquisto è il “salotto”, non quello di casa ma quel momento confidenziale che si svolge da decenni nei nostri negozi. Personalmente - da uomo che ama il suo lavoro e le relazioni umane a esso connesse - giudico questa fase come una delle più importanti della nostra professione. Questa fase, infatti, rappresenta un modo per essere sempre più vicini alle esigenze della nostra clientela, potendo raccogliere pareri, suggerimenti e critiche utilissime non solo a noi ma a tutta la filiera produttiva. È anche per noi un’ottima possibilità per trasmettere la passione per il mondo dell’orologeria alla clientela, un’occasione per dare consigli sulla scelta di un prodotto, su come farne l’uso migliore, sulle prestazioni che ci si può aspettare, cercando in questo modo di evitare che il cliente si senta insicuro sull’acquisto fatto. Pensate a quanti guai si eviterebbero se tutti portassero a conoscenza del cliente, con calma e tempo, le cose da fare o da non fare con l’orologio che sta scegliendo. Facendo “salotto” si scoprono vizi, virtù, passioni, caratteri delle persone con le quali ci confrontiamo, e ciò ci aiuterà a comprendere meglio cosa desiderano da noi e perché ci hanno preferito ad altri: il “salotto” fatto bene è un valore aggiunto per il punto vendita. Dimostrando slancio verso il cliente, dandogli la certezza che saremo sempre al suo fianco, soprattutto in quei momenti o mesi o anni in cui potrà acquistare meno, dimostreremo che la nostra è un’azienda con un cuore, con delle persone che hanno un’anima e non solo delle anonime “macchine distributrici di prodotto”. In conclusione, il nostro mondo è uno di quei pochi rimasti dove il tempo ancora scorre con ritmi meno frenetici che altrove e dal venditore è giusto aspettarsi competenza e pazienza: capacità che permetteranno di mantenere l’ambiente dell’orologeria quello che è da decenni.

Translate »
Web
Analytics