Rolex – Mentors & Protégés

Si è conclusa ieri, al Teatro La Fenice di Venezia, la sesta edizione dell'iniziativa Rolex per le Arti, il programma filantropico che mette a contatto giovani emergenti ed eminenti personalità di sette discipline artistiche. Margaret Atwood, Gilberto Gil, William Kentridge, Lin Hwai-min, Walter Murch e Kazuyo Sejima – Maestri rispettivamente per la letteratura, la musica, le arti figurative, la danza, il cinema e l’architettura – e i loro Allievi hanno partecipato alla cerimonia di gala. Un pensiero particolare è stato rivolto al Maestro per il teatro Patrice Chéreau, scomparso il 7 ottobre scorso. Gian Riccardo Marini, CEO Rolex SA, ha dato il benvenuto alla serata con l’ospite d’onore Sophia Loren. La cerimonia è stata preceduta da un festival – il Weekend Rolex delle arti – in occasione del quale gli Allievi hanno dato prova dei risultati raggiunti durante l’anno di insegnamento. L’evento si è svolto dal 19 al 20 ottobre presso la Fondazione Giorgio Cini, il centro d’arte e di cultura che occupa i locali di un antico monastero benedettino. Durante la cerimonia sono stati resi noti i Mentor del VII ciclo del programma Maestro e Allievo: Peter Zumthor – architettura; Alexeï Ratmansky – danza, Alejandro González Iñárritu – Cinema; Michael Ondaatje - Letteratura: Kaija Saariaho – Musica, Jennifer Tipton – Teatro; Olafur Eliasson - Arti Visive. Per la prima volta dall’istituzione del programma Maestro e Allievo, i festeggiamenti si sono tenuti in Italia, proprio perché Venezia ha svolto un ruolo determinante nella nascita e nello sviluppo della concezione della “bottega” rinascimentale.

Translate »
Web
Analytics