jaeger-lecoultre width=


La gioielleria Rocca festeggia 220 anni di storia

Importante anniversario per Rocca che si appresta a compiere i 220 anni di attività. La sua storia ha avuto inizio a Torino e ha visto coinvolti personaggi del calibro di Camillo Benso conte di Cavour, Giuseppe Garibaldi, Luigi Pirandello, Giuseppe Verdi e Gabriele D'Annunzio. Oltre a Casa Savoia che, nell'800, scelse Rocca come fornitore ufficiale di preziosi e segnatempo, e a Gianni Agnelli che amava acquistare orologi da polso e da tasca nella boutique di piazza Lagrange, aperta nel 1872 da Alberto Rocca. All'inizio del Novecento la famiglia Rocca iniziò a importare in Italia le grandi firme dell'orologeria svizzera, prestigiosi marchi tuttora nel portfolio dell'azienda che vengono proposti, oltre che nello storico negozio torinese di piazza Lagrange, anche nelle altre nove boutique italiane e in quella svizzera di Lugano. Nel 2006, ha acquisito Calderoni (fondata nel 1840) e nel 2008 è entrata a far parte del gruppo Damiani (fondato dall'omonima famiglia nel 1924 e già proprietario dei marchi Salvini, Alfieri & St. John, Bliss). Recentemente ha valicato i confini europei con una nuova apertura a Shanghai. In foto l'interno del negozio di Torino ai primi del Novecento e il primo orologio da tasca assemblato in questa stessa boutique.

Translate »
Web
Analytics