Richard Mille RM 11-03 Cronografo Automatico Flyback

rm-11-03_redgold

Il “restyling” è una tappa indispensabile e critica nel ciclo di vita di ogni prodotto, orologi compresi. Un orologio deve quindi vivere e integrarsi nella naturale evoluzione stilistica di un marchio e un punto fermo della collezione Richard Mille sin dal 2007, è il modello RM 011, che lascia il posto al suo successore, il nuovo RM 11-03 Cronografo Automatico Flyback. Per Richard Mille, la linea guida nell’aggiornare questo esemplare è stata quella di donare una ulteriore tridimensionalità al nuovo movimento automatico RMAC3, al fine di enfatizzarne anche visivamente la sua complessità. Gli anelli colorati, con i bordi smussati e lucidati, conferiscono maggior profondità ai contatori del cronografo. Questo effetto è accentuato ulteriormente dal ponte superiore in titanio grado 5 satinato, in contrasto con il resto del movimento, anch’esso in titanio, ma con un rivestimento PVD; creando un percorso virtuale che si estende attorno alle indicazioni del calendario annuale, con la sua gran data, al totalizzatore delle 12 ore e al contatore del conto alla rovescia del cronografo flyback. Il “labirinto” continua nel retro del movimento con il ponte inferiore satinato, con rivestimento PVD, che mette in evidenza il meccanismo del doppio bariletto e il nuovo design del rotore a geometria regolabile in titanio grado 5 con rivestimento PVD, ispirato alle appendici aerodinamiche che si ritrovano sulle vetture di Formula 1. Questa soluzione tecnica, un’esclusiva Richard Mille, permette di adattare la ricarica automatica al livello di attività di chi indossa l'orologio, grazie alla regolazione su 6 possibili posizioni di due alette, micropallinate e smussate, in oro bianco a 18 carati, che vanno a modificare l’inerzia del rotore, montato su un cuscinetto a sfere in ceramica. Anche le prestazioni sono d’eccellenza, grazie al nuovo movimento automatico RMAC3. L’intero cronografo flyback è stato progettato per avere la massima rigidità per il funzionamento ottimale del treno degli ingranaggi, grazie all’utilizzo del titanio grado 5, sia per la platina che per i ponti. I due bariletti offrono un rilascio costante di coppia e un’autonomia di circa 55 ore. Il bilanciere con spirale libera e 28.800 alternanze/ora è estremamente resistente agli urti e può essere regolato con più precisione rispetto a quelli tradizionali. Anche la cassa tonneau, in tre parti, ha beneficiato di un lavoro di aggiornamento delle linee da parte dei designer, senza però snaturarne il concetto originario, e guadagnando un carattere più sportivo e dinamico. La silhouette di questo orologio, apparsa per la prima volta sull’RM 27-01 Rafael Nadal, è diventata una delle caratteristiche distintive degli orologi sportivi Richard Mille, differenziandoli da quelli tradizionali del marchio e migliorandone, al tempo stesso, la resistenza strutturale. Nell’RM 11-03 abbondano i dettagli che richiamano le corse automobilistiche. La corona, in titanio grado 5, si ispira al disegno dei cerchi e del battistrada degli pneumatici. I pulsanti scanalati, lavorati nello stesso materiale, richiamano il motivo della pedaliera e hanno una protezione fatta con un altro materiale altrettanto diffuso in Formula 1 al pari del titanio, ovvero il carbonio NTPT. Come sempre in casa Richard Mille, l’intero movimento può essere ammirato attraverso vetri zaffiro con trattamento antiriflesso, per apprezzarne la fattura. La cassa, disponibile in oro rosso o bianco, o in titanio, viene chiusa da 20 viti a testa scanalata in titanio grado 5. Il Cronografo Flyback RM 11-03 è un orologio sportivo in tutti i sensi e mostra con orgoglio il nuovo codice estetico del marchio, profondamente ispirato all’automobilismo e alla sua storia.

Translate »
Web
Analytics