Sihh 2017: Panerai LAB-ID Luminor 1950 Carbotech 3 Days – 49mm

1_700_cat_front

Il Panerai LAB-ID è la nuova Special Edition della Casa di origine fiorentina, realizzata in soli 50 esemplari, ed è contraddistinta dal design senza tempo della collezione Luminor 1950, pur presentando una serie di innovazioni tecnologiche che testimoniano la capacità del marchio fiorentino di trarre spunto dal proprio passato per riscrivere il futuro dell’alta orologeria. Per creare un orologio dalle prestazioni eccezionali e con caratteristiche assolutamente rivoluzionarie, il Laboratorio di Idee Panerai ha cercato ispirazione nell’universo delle alte tecnologie, esplorando trasversalmente quali siano gli scenari più innovativi a livello internazionale, e ha trovato risposta nelle infinite potenzialità del carbonio. Ogni componente del nuovo Panerai LAB-ID valorizza la straordinaria capacità di questo elemento chimico di dar vita a materiali dalle proprietà eccezionali: la cassa, realizzata in un materiale composito a base di fibra di carbonio; il quadrante, ricoperto di nanotubi di carbonio; il movimento, che grazie alle proprietà meccaniche dei composti di carbonio funziona perfettamente in assenza di lubrificazione. La cassa Luminor 1950 – 49 mm di diametro - è dunque realizzata in carbotech, un materiale composito a base di fibre di carbonio introdotto da Panerai nel mondo dell’alta orologeria. Oltre a garantire prestazioni tecniche assolutamente eccezionali, il carbotech ha un aspetto nero opaco e disomogeneo, che varia in relazione al taglio del materiale, facendo sì che ogni singolo esemplare si presenti diverso da tutti gli altri e irripetibile. Il quadrante ha la classica struttura a sandwich creata da Panerai, in cui la sostanza luminescente – in questo caso Super-LumiNova di colore blu – emerge attraverso le incisioni realizzate sul disco superiore del quadrante in corrispondenza degli indici e del contatore dei secondi, per garantire maggiore visibilità e leggibilità. Nel Panerai LAB-ID queste caratteristiche sono ulteriormente valorizzate grazie a un rivestimento di nanotubi di carbonio utilizzati per la prima volta in alta orologeria su un quadrante. Le proprietà ottiche di questo speciale rivestimento sono appositamente potenziate in modo da assorbire la luce, riflettendone una quantità minima e conferendo al quadrante stesso un aspetto di un nero particolarmente profondo, che contrasta in modo evidente con il blu di indici e lancette, realizzati con il classico design Panerai. Il nuovo Panerai LAB-ID è animato dal calibro a carica manuale P.3001/C, che ha tre giorni di riserva di marcia ed è stato presentato in anteprima mondiale in una versione altamente innovativa semi-scheletrata, con solo quattro rubini e non richiedente alcuna lubrificazione. Grazie ad un’ampia gamma di soluzioni, tutte specificamente ideate in relazione alle singole parti del movimento ma accomunate dalla proprietà uniche del carbonio, non richiedono alcuna lubrificazione aggiuntiva la platina, i ponti, i bariletti, lo scappamento e il dispositivo anti-shock. Tutte le soluzioni adottate – a base di materiali autolubrificanti o lubrificazione a secco - rivoluzionano le necessità di manutenzione e revisione del calibro e hanno quindi consentito di portare la garanzia offerta da Panerai per questo orologio a ben 50 anni.Gran parte del movimento P.3001/C del nuovo Panerai LAB-ID è visibile attraverso l’ampio oblò protetto da un cristallo in vetro zaffiro che si apre sul fondello dell’orologio, permettendo di leggere l’autonomia di marcia sull’apposito indicatore. La scheletratura dei ponti e dei bariletti consente di ammirare ancora meglio l’eccellenza tecnica e le finiture di un calibro di estrema affidabilità e grande precisione, contraddistinto da un bilanciere di ben 13,2 mm di diametro - fissato da un ponte a doppio appoggio e oscillante a una frequenza di 3 Hz – e dal dispositivo che permette di bloccare il bilanciere e azzerare la lancetta dei secondi in fase di regolazione, per una perfetta sincronizzazione dell’orologio con un segnale di riferimento.

Translate »
Web
Analytics