2017: l'anno dell'Autavia per TAG Heuer

In occasione dei 55 anni del primo Autavia, TAG Heuer ne dà una nuova interpretazione. La versione odierna, in realtà, si ispira all'Autavia “Rindt” del 1966, orologio premiato da collezionisti e appassionati al termine di un sondaggio online realizzato lo scorso anno. I tre totalizzatori bianchi sono stati distanziati, rispetto a quel modello, per offrire una migliore leggibilità delle indicazioni orarie. Inoltre, è stato aggiunto un datario a ore 6, la cassa è stata resa impermeabile (fino a 10 atmosfere) e le sue dimensioni passano da 39 a 42 millimetri. L'insieme è completato da una lunetta nera in alluminio, zigrinata e bidirezionale, e da un cinturino in vitello marrone invecchiato con impunture ecru. Cuore del cronografo è il calibro automatico Heuer 02, di manifattura, che assicura un'autonomia di 80 ore. Costa 4.600 euro.

Translate »
Web
Analytics