La mostra per i 100 anni di Rosas 1945

Al via da lunedì 26 ottobre la mostra celebrativa “Cento Anni da Rosas 1945”, in programma fino all’8 novembre presso la stazione ferroviaria di Nuoro e dedicata al centenario dell’attività della gioielleria Rosas, che ha aperto i battenti con il suo capostipite nel 1920. Un lungo secolo di storia - dai patti lateranensi del 1929 fino all’attuale emergenza Covid-19 - ripercorso attraverso le gigantografie di alcune delle pagine dei due quotidiani più autorevoli dell’isola, La Nuova Sardegna e L’Unione Sarda, e dei loro “spin off” temporanei, esposti in un apposito salone della stazione. Accanto ad essi anche immagini dell’epoca, molte delle quali inedite. Una delle particolarità di questa mostra, che prende il nome da Rosas 1945, il negozio gestito da Fabio e Marco Rosas (padre e figlio) e dalle loro rispettive mogli, Piera e Arjola, è il tipo di “narrazione” dei fatti accaduti che va ad intrecciarsi con quelli della cronaca isolana degli ultimi cento anni. Attori principali per la sua organizzazione alcuni dei più importanti nomi del settore lusso di cui Rosas 1945 è concessionario, accanto a brand del campo assicurazioni e finanza. Dopo Nuoro, la rassegna - a cura di Stefano Ferri, giornalista, autore di romanzi storici ed esperto in comunicazione - farà tappa fino alla fine del 2021 a Sassari, Cagliari, Milano e Roma. Durante la cerimonia d’inaugurazione, il centesimo pezzo della preziosa penna creata da Montegrappa, su incarico di Fabio Rosas, per celebrare il Premio Nobel Grazia Deledda, e tirata in soli cento esemplari numerati, verrà consegnato alla giornalista e scrittrice Elvira Serra, firma di punta del Corriere della Sera, che sarà anche la madrina dell’evento. Dal 26 ottobre all’8 novembre, la mostra resterà aperta ogni giorno dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Translate »
Web
Analytics