Il Racing Team Richard Mille è pronto per il salto di categoria

Vera rivelazione dell'anno 2020 grazie alle ottime prestazioni in uno dei campionati più competitivi del mondo, nonché all’eccellente risultato alla 24 Ore di Le Mans, il Racing Team Richard Mille si prepara a scendere di nuovo in pista nel 202. Sempre guidato dal desiderio di promuovere i migliori talenti femminili ai massimi livelli con il supporto della Fédération Internationale de l'Automobile, il Racing Team Richard Mille anche quest'anno darà fiducia al terzetto composto da Beitske Visser, Sophia Flörsch e Tatiana Calderón. Formatesi alla scuola delle monoposto, le tre conduttrici sono tra le speranze più promettenti di oggi. Tatiana Calderón e Sophia Flörsch, presenti sin dall'inizio dell'avventura, hanno mostrato il loro spirito combattivo a tutti i livelli. Test driver dell'Alfa Romeo F1, la ventisettenne colombiana gareggia nell’altamente competitivo campionato giapponese di Super Formula, mentre la ventenne tedesca si è costruita una solida reputazione distinguendosi al vertice di ogni categoria a cui ha partecipato. Il terzetto è completato dalla venticinquenne olandese Beitske Visser, vittoriosa in GT e vice-campionessa della categoria monoposto W Series, al 100% femminile. Già compagne di squadra nella 24 Ore di Le Mans così come nelle 4 Ore di Monza e Portimão, questo equipaggio ha dimostrato di non nutrire alcun complesso di inferiorità, dimostrando una velocità che non ha nulla da invidiare a quella dei piloti già affermati delle gare di durata. Nuovamente impegnato nella classe LMP2, riservata esclusivamente alle squadre private, il Racing Team Richard Mille farà un passo in avanti lasciando la scena europea per unirsi all'élite mondiale dello sport motoristico. "Sono estremamente grata al Racing Team Richard Mille per l'opportunità di continuare a gareggiare nel FIA World Endurance Championship contro i migliori piloti del mondo. Sarà sicuramente una pietra miliare nelle nostre carriere", ha detto Tatiana Calderón. E Beitske Visser aggiunge: "Non vedo l'ora di continuare l'avventura con il Racing Team Richard Mille nel 2021. L'anno passato è stato piuttosto pazzesco, tra Covid-19 e il mio ingresso a metà stagione nella squadra, ma mi è piaciuto molto lavorare con tutti i membri del team. Spero di poter sfruttare quell'esperienza passando quest'anno al FIA World Endurance Championship”. Composto da sei tappe, il calendario vedrà il  Racing Team Richard Mille iniziare la serie di gare a Sebring, prima di tornare nel Vecchio Continente per tre eventi su circuiti leggendari come la 6 Ore di Spa-Francorchamps, la 24 Ore di Le Mans e la 6 Ore di Monza. Il trio tutto femminile si sposterà quindi in Asia per la 6 Ore del Fuji all'inizio dell'autunno, prima della finale di stagione alla 8 Ore del Bahrain.

Translate »
Web
Analytics