Vacheron Constantin sostiene la mostra
“La forma del Tempo”

Vacheron Constantin sostiene in qualità di sponsor la mostra organizzata a Milano dal Museo Poldi Pezzoli ed intitolata "La forma del Tempo". L'esposizione racconta il rapporto dell'uomo col tempo attraverso codici, sculture e dipinti, oltre a una preziosa selezione di orologi notturni italiani del Seicento. I contenuti della mostra si rispecchiano nella tradizione di Vacheron Constantin che ha raggiunto oltre 265 anni di storia. Il bagaglio di esperienza tecnica e stilistica legato all'evoluzione nei secoli è un patrimonio inestimabile dal quale la Maison attinge ancora oggi e che trova testimonianza in una collezione di preziosi segnatempo storici della Maison. Vacheron Constantin conserva infatti un’importante selezione di oltre 1.500 creazioni di orologeria tra cui orologi da tasca, da polso e pendolette, oltre a un’importante raccolta di documenti d’archivio. "Gli aspetti storici dell'orologeria e tutto ciò che ruota loro intorno, sono per noi di grande interesse. Appartengono alla cultura dell'umanità poiché alla loro evoluzione dobbiamo numerose conquiste. In particolare, la selezione di orologi notturni seicenteschi che anima una parte della mostra prelude agli orologi con suoneria, creati con lo stesso obiettivo: leggere l'ora al buio. Ancora oggi la ripetizione minuti e gli orologi con suoneria sono per Vacheron Constantin segnatempo che esprimono appieno il savoir-faire d’eccellenza della Manifattura. D’altronde, proprio allo sviluppo di orologi con suoneria faceva riferimento la celebre frase del mercante François Constantin al proprio socio orologiaio Jacques Barthélémi Vacheron fare meglio se possibile, che è sempre possibile, un motto che del 1819 e che ben esprime ancora oggi la filosofia della nostra Maison” commenta Marco Pagani, Brand Manager Vacheron Constantin Italia. Gli orologi con suoneria, nati per soddisfare le stesse esigenze degli orologi notturni, occupano un posto speciale tra le complicazioni orologiere. Vacheron Constantin li realizza sin dal 1806, anno in cui Jacques-Barthélémy, nipote del fondatore, inserì un modello da tasca in oro con ripetizione minuti nel primo registro degli archivi della Maison. In omaggio agli orologi con suoneria, complicazione per eccellenza dell’Alta Orologeria, l’atelier di Vacheron Constantin denominato “Les Cabinotiers” ha recentemente sviluppato una serie di creazioni uniche sul tema “La Musique du temps”. Tra questi, anche il modello visibile in foto, ovvero “La Musique du temps” Les Cabinotiers ripetizione minuti tourbillon, le quattro stagioni, autunno. Si tratta di un orologio da polso con cassa in oro bianco da 44 mm, con movimento meccanico a carica manuale e funzioni di ore, minuti piccoli secondi sulla gabbia del tourbillon; ripetizione minuti (ore, quarti e minuti a richiesta), tourbillon. Il quadrante in oro a 18 carati riporta la rappresentazione di un capolavoro di miniaturizzazione, che associa incisioni artigianali (bassorilievo) e la tecnica di smaltatura champlevé per rappresentare la stagione autunnale. Questo segnatempo, certificato dal Punzone di Ginevra, è un esemplare unico.

Translate »
Web
Analytics