Rolex e la Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia

Il padiglione Rolex presso la Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia.

Il padiglione Rolex presso la Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia.

Rolex partecipa in qualità di Partner Esclusivo e Orologio Ufficiale alla Mostra Internazionale di Architettura – La Biennale di Venezia per la quarta volta nella sua storia. Quest’anno la Biennale Architettura, il principale appuntamento del settore al mondo, ha aperto sabato 22 maggio scorso, a Venezia e durerà fino al 21 novembre prossimo. Attraverso il suo sostegno all’architettura in generale e alla Biennale di Architettura in particolare, la Casa ginevrina conferma il suo assiduo impegno volto alla ricerca dell’innovazione continua, dei progressi tecnologici, della precisione e del miglior uso possibile della forma e dello spazio, valori che caratterizzano anche gli orologi Rolex fin dalle origini. Nel definire il tema della 17esima Mostra Internazionale di Architettura, il curatore Hashim Sarkis ha posto la seguente domanda: “How will we live together?” Il suo è in sostanza un invito agli architetti affinché immaginino spazi in cui si possa coesistere con generosità e agire insieme per affrontare le crisi del nostro pianeta che richiedono azioni globali. “Rolex ha sempre sostenuto gli ideali che incoraggiano l’ingegno dell’uomo e la sua capacità di raggiungere le massime prestazioni”, ha dichiarato Arnaud Boetsch, Direttore Comunicazione e Immagine di Rolex. “Il sostegno di Rolex alla Biennale e a ciò che essa rappresenta si manifesta anche nel modo in cui il Marchio approccia l’architettura dei suoi edifici, puntando alla sostenibilità e all’ottimizzazione degli spazi.” Il Padiglione Rolex, posizionato all’interno dei Giardini della Biennale, poggia su solide fondamenta, controbilanciate da una struttura sottile e trasparente con sfaccettature sulla superficie, che richiamano la lunetta zigrinata, una firma estetica visibile su alcuni degli orologi della Maison. All’interno, si può osservare il progetto di Mariam Kamara, originaria del Niger, allieva del celebre architetto ghanese-britannico Sir David Adjaye nell’ambito dell’iniziativa Rolex “Maestro e Allievo”. Questo programma investe nel futuro dell’architettura attraverso il sostegno ai giovani talenti. Il padiglione Rolex darà anche visibilità all’approccio ecologico adottato dagli architetti di Onsitestudio per la ristrutturazione della sede di Rolex Italia S.p.A., nel cuore di Milano. Quando Rolex ha costruito i propri edifici nel corso degli anni, ha abbracciato le idee innovative proposte da importanti architetti. Tra i recenti progetti che soddisfano gli standard ambientali vi sono la torre che ospita il centro vendita e assistenza di Rolex a Dallas, in Texas, a firma dall’architetto Kengo Kuma. Rolex ha inoltre commissionato la progettazione dei propri uffici e strutture, situate nel mondo intero, a numerosi rinomati architetti, tra i quali Michael Graves (per il Lititz Watch Technicum, Pennsylvania, Stati Uniti), Fumihiko Maki (per l'edificio Rolex, Tokyo, Giappone) e gli architetti dello studio di design SANAA Ryue Nishizawa e Kazuyo Sejima (per il Rolex Learning Center presso l’EPFL a Losanna, Svizzera), solo per citarne alcuni.

Translate »
Web
Analytics