Collaborazione al femminile per Tudor

Sarah Hirini, capitano della nazionale di rugby a 7 femminile della Nuova Zelanda, le Black Ferns Sevens, è la nuova ambasciatrice Tudor. Prima giocatrice di rugby ad avere ottenuto un ingaggio in Nuova Zelanda nel 2013, vanta da allora una carriera brillante durante la quale ha raggiunto traguardi straordinari in entrambe le discipline di questo sport. Ad attenderla, nel 2022, saranno la Coppa del Mondo di rugby a 7 e la Coppa del Mondo di rugby femminile 2021, posticipata di un anno. L’orologio che indossa è l’edizione 2021 del celebre Tudor Black Bay Fifty-Eight, in argento 925 e con fondello trasparente: due caratteristiche mai viste prima in un modello subacqueo del brand. Il nome del segnatempo fa riferimento non solo al materiale della cassa ma anche al 1958, anno in cui la Casa lanciò il suo primo orologio subacqueo, la referenza 7924, nota anche come “Big Crown”, impermeabile fino a 200 metri come il modello attuale. Tra gli altri riferimenti estetici che rievocano quello storico orologio, anche una cassa da 39 mm di diametro che gli conferisce le proporzioni caratteristiche degli anni ’50. Quest’ultima, in argento come già accennato, è esaltata dal quadrante color tortora, con le caratteristiche lancette “Snowflake”, apparse per la prima volta nel catalogo della marca del 1969, e dal disco della lunetta abbinato. Cuore dell’orologio è il calibro MT5400, meccanico a carica automatica di manifattura con rotore bidirezionale, spirale del bilanciere antimagnetica in silicio, autonomia di circa 70 ore e certificazione Cosc. Prezzo: 4.110 euro.

Translate »
Web
Analytics