Ryan Gosling nuovo brand ambassador
di TAG Heuer

Dal pilota tenebroso di Drive al cantante e ballerino nella pellicola candidata all’Oscar La La Land, Ryan Gosling ha dimostrato di essere un attore molto versatile. Inoltre, nelle sue interpretazioni è ravvisabile la volontà di mettersi costantemente in gioco e di spingersi sempre oltre i propri limiti. TAG Heuer ha recentemente annunciato la firma di Ryan Gosling in qualità di brand ambassador, una prima assoluta per la star. “Siamo entusiasti di annunciare che Ryan Gosling sarà ambasciatore TAG Heuer internazionale per la sua prima collaborazione in assoluto con un brand. Una stella sin dall’inizio della sua carriera, è diventato un’icona al contempo enigmatica e impenetrabile. È un artista autentico che sceglie i propri progetti con estrema cura, dedicandovi anima e corpo per plasmare non solo il suo personaggio, bensì l’intera direzione artistica. Il film Drive rappresenta il legame più forte con chi siamo oggi e siamo molto entusiasti dei progetti creativi a cui lavoriamo”, ha dichiarato il CEO di TAG Heuer Frédéric Arnault. Dal canto suo, Gosling ha dichiarato: “Da oltre centosessant’anni, silenziosamente e ininterrottamente, TAG Heuer si è affermato come pilastro di eccellenza classico e iconico nei suoi campi. Avviare una collaborazione con il marchio è stata una decisione facile e, in generale, in questo momento penso spesso al tempo. I miei figli stanno crescendo talmente in fretta e tengo d’occhio l’orologio come non ero solito fare prima”. In soli tre anni l’attore è passato dal già citato musical La La Land (che si è aggiudicato 14 nomination agli Academy Award e che è valso a Ryan Gosling un Golden Globe) al revival fantascientifico Blade Runner 2049 (con Harrison Ford come coprotagonista), fino al film biografico First Man – Il primo uomo (in cui Gosling ha interpretato l’astronauta Neil Armstrong). Contestualmente all’annuncio di Ryan Gosling come nuovo brand ambassador, TAG Heuer ha anche presentato la nuova generazione di uno degli orologi-icona della Casa: il Carrera. La nuova collezione Carrera include 13 modelli, suddivisi in quattro versioni: il Carrera Day Date 41 mm, il Carrera Twin-Time Date 41 mm, il Carrera Date 39 mm e il Carrera Date 29 mm. L’obiettivo del carismatico Ceo Jack Heuer, con l’introduzione del cronografo Heuer Carrera nel 1963, era quello di creare un orologio senza fronzoli, ideale per i piloti che avevano bisogno di leggere l’ora velocemente. La leggenda vuole che l’ossessione dell’azienda per la leggibilità sia iniziata nel 1958, quando Jack Heuer scese dal primo al terzo posto in un rally svizzero a cui stava partecipando, perché non era riuscito a leggere correttamente il timer del cruscotto. L’Heuer Carrera, introdotto cinque anni dopo, era radicalmente diverso da qualsiasi altro orologio che l’azienda avesse prodotto in precedenza, in quanto adottava un design chiaro e minimalista per offrire una leggibilità senza pari. Anche nei nuovi modelli, dei quali torneremo a parlare in futuro, la leggibilità è uno dei punti chiave.

Translate »
Web
Analytics