Zenith Defy Extreme Desert

Ispirato ai paesaggi desertici, selvaggi e aridi, il Defy Extreme Desert è una reinterpretazione in chiave artistica del cronografo con precisione a 1/100 di secondo, nonché il primo di una serie di modelli spirati ad ambienti estremi. Con cassa in titanio da 45 mm, il Defy Extreme Desert impiega componenti a protezione di pulsanti e lunetta realizzati in occhio di falco, un tipo di quarzo macrocristallino dal colore blu-grigio opaco il cui nome trae origine dal rapace che da secoli accompagna le tribù nomadi del deserto. La lavorazione manuale di questa particolare pietra, per poterla integrare nella struttura della cassa, è un’operazione mai eseguita  prima d’ora in orologeria. E poiché ogni pietra è differente ed evidenzia strutture fibrose e colori leggermente diversi, ognuno dei 50 Defy Extreme Desert è essenzialmente un esemplare unico. “Il Defy Extreme Desert cattura sicuramente la maestosa grandezza e la bellezza suggestiva delle distese aride e delle montagne di sabbia”: così il fotografo Kourosh Keynejad commenta il Defy Extreme Desert. Dopo anni di viaggi solitari in tutto il mondo, raggiungendo le destinazioni più estreme e remote e imprimendole per sempre in immagini molto particolari, il fotografo, nato in Gran Bretagna e residente in California, è divenuto celebre per le sue immagini mozzafiato, che esaltano la bellezza del deserto. Questo è il primo progetto dell’artista in collaborazione con un marchio. Il Defy Extreme Desert, impermeabile fino alla pressione di 20 atmosfere, è animato dal calibro El Primero 9004 (36.000 alternanze/ora per il movimento, 360.000 alternanze/ora per il cronografo a 1/100 di secondo,  riserva di carica di 45 ore), meccanico a carica automatica, ed è abbinato a un bracciale in titanio microsabbiato con chiusura déployante. L’orologio viene fornito con un secondo cinturino in caucciù beige e un terzo in velcro, con sistema di sostituzione rapida.

Prezzo: 21.600 euro.

Translate »
Web
Analytics