Longines in chiave vintage

Forte del successo del 2019, Longines propone una variante di colore sul più emblematico modello della collezione Heritage Classic, con il suo quadrante a settori anni ’30 che ricorda la Ref. 2.828.4.73.2 del 1934. Il caratterizzante quadrante solcato da raggi che separano gli indici dei 5 minuti si presenta al negativo, con fondo nero e settori argento. La finitura è opaca nella zona centrale e spazzolata nella fascia degli indici, che si presenta in una tonalità più chiara, antracite. Il quadrantino dei piccoli secondi, posizionato a ore 6, è inciso a guilloché con un motivo a filets circulaires. La cassa in acciaio da 39,5 mm per 11 di spessore ospita il calibro L893 (su base ETA A31.501, 11 linee 1/2, 26 rubini, 25.200 alternanze/ora, riserva di carica di circa 72 ore), meccanico a carica automatica, dotato di spirale in silicio e sviluppato appositamente per i modelli della linea Heritage. Il vetro zaffiro di tipo box, scelta più che azzeccata per questo esemplare di chiara ispirazione vintage, è sottoposto a trattamento antiriflesso multistrato. L’impermeabilità è garantita fino a 3 atmosfere di pressione. Il Longines Heritage Classic Sector Dial è disponibile con cinturino in pelle color cognac con effetto “pull-up” (il colore si modifica con l’uso, rendendo ogni esemplare unico) o con bracciale in acciaio a grana di riso, che alterna maglie lucide e satinate, una scelta controcorrente rispetto al passato. Infine, dettaglio non di poco conto, è coperto da una garanzia della durata di 5 anni.
Concludendo, la collezione Heritage rivisita modelli che hanno fatto la storia della Casa, anche apportando accenni di modernità. Il Sector Dial con quadrante nero è una gradita variazione sul tema e viene proposto a un prezzo di vendita molto allettante, sia nella versione con bracciale in acciaio (2.160 euro) che in quella con cinturino in pelle con effetto “pull-up” (1.950 euro).

Translate »
Web
Analytics