Chrono World 150 a breve in edicola e su ezpress.it

Chrono World taglia il traguardo dei suoi primi 150 numeri. La copertina del nuovo fascicolo è dedicata al Papillon Voyageur di Bulgari, dotato di doppio fuso orario e sistema dei minuti brevettato. A parlarcene è Guido Terreni, Watch Business Unit Managing Director del marchio, nel corso di una piacevole intervista.

La Rassegna di questo numero riguarda i modelli che presentano in tutto o in parte elementi che prevedono l'impiego della ceramica hi-tech per la loro realizzazione. Sono dodici esemplari, tra cui molte novità dei Saloni di Basilea e Ginevra 2012.

E, a proposito di BaselWorld e Sihh 2012, scopriamo insieme alcune delle più interessanti proposte delle Case orologiere, esposte in occasione delle due manifestazioni fieristiche elvetiche. Lo facciamo non solo attraverso il reportage e lo spazio delle news ma anche con l'ausilio di articoli a tema, come ad esempio quello dedicato al Piazza Grande, primo segnatempo maschile di Swarovski.

Spazio alla tradizione dei mestieri d'arte, perpetuata oggi da un savoir-faire orologiero di grande prestigio e basata su lavorazioni a volte addirittura scomparse. Molte le Maison che fanno ricorso a tecniche singolari come lo smalto champlevé, la laccatura o la pittura in miniatura sulla madreperla: tra queste Cartier, Vacheron Constantin, Hermès, Jaeger-LeCoultre e Van Cleef & Arpels.

E ancora: il nuovissimo Hamilton Khaki X-Patrol, contraddistinto dall'accattivante rapporto qualità/prezzo; l'innovativo H1 della HYT, orologio tecnicamente molto interessante; l'intervista a Denis Flageollet, mente creativa della De Bethune.

Buona lettura!

Translate »
Web
Analytics