Il fondello

Situato nel lato posteriore della cassa, il fondello è una parte importantissima dell'orologio: deve infatti essere facilmente removibile da un tecnico per le operazioni di manutenzione ma, allo stesso tempo, deve essere chiuso ermeticamente e costituire un elemento strutturale di rinforzo. Tre sono, fondamentalmente, le metodologie di chiusura del fondello: la più comune, adottata per lo più negli orologi in oro o negli orologi di basso costo, è quella a pressione, che prevede l'alloggiamento del fondello nella carrure facendo pressione con un apposito strumento; la seconda è la chiusura a vite, impiegata nei modelli sportivi per offrire maggior garanzia di tenuta stagna, anche se generalmente implica la necessità di uno spessore superiore; il terzo sistema, utilizzato nel caso degli orologi più costosi, come anche in quelli subacquei di maggior valore, consiste nel fissaggio del fondello tramite piccole viti - quattro, sei, oppure otto - che vanno a impanare sulla filettatura prevista in fori praticati nella carrure (in alcuni casi i fori attraversano la carrure e vanno a ingaggiare dadi sulla lunetta, creando un vero e proprio sandwich). Infine, la presenza di decorazioni, come incisioni, bassorilievi o figure smaltate, può rappresentare un motivo di pregio da valutare volta per volta, a seconda della difficoltà di esecuzione e della qualità delle finiture. È comunque importante che il fondello abbia uno spessore abbastanza consistente, per permettergli di assolvere alla sua funzione di rinforzo.

Translate »
Web
Analytics