Dot, il primo smartwatch per non vedenti

dot

Solo in Inghilterra, ci sono più di 360.000 persone non vedenti totalmente o parzialmente, e la cui vita potrebbe migliorare sostanzialmente grazie al primo smartwatch per non vedenti, prodotto dalla Dot. La Dot è una startup sudcoreana, che ha impiegato tre anni per lo sviluppo di questo interessante smartwatch. Innanzitutto, il problema principale era rappresentato dal quadrante dell’orologio, che doveva essere piuttosto sottile. Le piccole colonne che si muovono per consentire la lettura dell’ora sembravano piuttosto fragili. Tuttavia, una volta superati questi problemi, l’orologio si presenta con un design molto accattivante, parzialmente ispirato all’Apple Watch. La vendita dello smartwatch Dot inizierà questo mese, e l’azienda ha dichiarato di avere già 140.000 clienti interessati all’acquisto, tra i quali il grande musicista Stevie Wonder. La batteria dello smartwatch Dot ha un’autonomia di sette giorni, e naturalmente l’orologio può essere collegato via bluetooth ad uno smartphone, e può così ricevere informazioni dalle app, quali Whatsapp, Google Maps e Messenger. Gli utenti possono così rispondere ai messaggi utilizzando i pulsanti presenti sul fianco della cassa. L’azienda intende produrre i primi 100.000 pezzi entro il 2017, ad un prezzo di vendita di 290 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »
Web
Analytics